3000 lettere d'amore inviate agli alberi di Melbourne

Jul 28, 2015 | scritto da:

La foresta urbana di Melbourne è vittima di una inarrestabile siccità e dal 2009 si trova in una condizione di grande pericolo: circa il 40% degli alberi è a rischio di sopravvivenza e tutti gli alberi della città stanno realmente lottando contro il clima.

È nato a questo proposito il progetto Urban Forest Strategy, un progetto destinato alla salvaguardia degli alberi e alla sensibilizzazione dei cittadini con l’obiettivo specifico di coinvolgere ed informare tutti gli abitanti di Melbourne sulla drammatica situazione che sta danneggiando il polmone verde della loro città.

Il progetto originario prevedeva l’assegnazione di un codice di identificazione personale e di un indirizzo email a ciascuno dei 77.000 alberi della foresta urbana di Melbourne con l’idea di fornire un servizio simpatico e al contempo utile per informare rapidamente e facilmente le autorità di riferimento in caso di atti di vandalismo, rami pericolosi o sullo stato di salute degli alberi. Ebbene il progetto è andato molto oltre le aspettative senza che nessuno lo volesse perché, più che segnalazioni di rami in caduta, gli alberi di Melbourne hanno ricevuto tantissime lettere d’amore! Sulle caselle di posta personali degli alberi sono arrivate circa 3000 email da tutto il mondo in tantissime lingue diverse. Eccone alcune:

Caro Salice Piangente, sono seduto vicino a te e ho visto sulla mappa urbana forestale che non hai molti amici accanto. Mi dispiace molto e voglio che tu sappia che ti penso.  Ti voglio anche ringraziare per tutto l’ossigeno che ci apporti.”

Caro Olmo, meriti di essere riconosciuto con molto più di un numero. Ti voglio bene. Ora e sempre.”

Cara Quercia, grazie per l’ossigeno che ci doni e per essere così bella. Non so dove sarei ora se tu non assorbissi il mio diossido di carbonio. Sii forte e spicca nella folla. Sei un regalo che non smette mai di regalare.”

Caro albero, sono ancora io. Vorrei sapere: come ti relazioni con il dolore esistenziale del dispiacere che caratterizza la nostra vita sulla Terra? Tu sei molto anziano, no? Quindi forse lo saprai. Grazie ancora.”

Quel che è davvero confortante in tutto questo è il riscontro che il programma australiano ha ottenuto e l’alto grado di sensibilizzazione dimostrato dalle migliaia di persone che hanno volontariamente perso una manciata di minuti della propria vita per scrivere ad un albero quanto lo amino e quanto esso sia importante per loro.

Pianta ora Scopri Treedom Business