4 cose che non sai sul fenicottero

Sep 24, 2014 | scritto da:

 

Elegante nel volo grazie alle grandi e piumate ali bianche e rosa,  aggraziato nell’atterraggio per le lunghe e affusolate zampe e le ginocchia ossute, il sinuoso collo termina con un buffo becco dalla punta nera. Anche il nome è delicato e buffo nel contempo: “flamingos” o fenicottero

  • Questi meravigliosi uccelli vivono in grossi stormi nelle aree acquatiche, arrivano fino a 1 metro e mezzo di altezza e i loro nidi sono torri di fango, simili ai nuraghi sardi.
  • Si nutrono di alghe, crostacei e molluschi, che catturano grazie ai loro becchi con i quali separano il fango dal cibo, attraverso delle strutture pelose presenti nelle mandibole (chiamate lamelle) e dalla lingua molto ruvida. Ed ecco svelato il motivo per cui stanno su una zampa sola: bilanciare becco e zampe!

  • Appena nati hanno un piumaggio bianco ma le piume del fenicottero diventano dal rosa chiaro al rosso vermiglio in base alla loro alimentazione che è ricca di carotene! Più crostacei mangia, più diventa colorato, e più è colorato e più è desiderato come patner! Ovvio, no? 
  • Sono in molti ad associare questo elegante uccello al mito dell’araba fenice, che accatasta un falò di piante aromatiche in cui ardersi, per poi risorgere dopo tre giorni dalle ceneri. Se il mito trae la sua fonte dal fenicottero non lo sapremo forse mai, possiamo, però, goderci un altro meraviglioso regalo della natura!

Che animale meraviglioso!

Ti è piaciuto il nostro post? Forse potrebbe piacerti anche adottare un albero!

 

 

 

Pianta ora Scopri Treedom Business