A Pechino il viaggio in metropolitana lo paghi riciclando

Feb 05, 2014 | scritto da:

 

A Pechino i pendolari, per compensare i costi del trasporto pubblico, inseriscono bottiglie di plastica in un distributore automatico che dà loro crediti per la metropolitana. Mentre rileggo la frase appena scritta, non posso fare a meno di pensare che questo programma di riciclaggio di platica è davvero brillante ed originale

In breve. In alcune stazioni della metropolitana, sono stati posti degli appositi distributori automatici che raccolgono bottiglie di plastica vuote che saranno inviate ad impianti di riciclaggio: inserendo una bottiglia di plastica, si ricevono in cambio dai 5 ai 15 centesimi a bottiglia (valuta italiana). I soldi ottenuti possono essere ritirati o caricati su speciali carte magnetiche che servono a pagare il trasporto nella metro. Ovviamente maggiore è il numero di bottiglie di plastica inserite, maggiori sono i crediti o i soldi che si ricevono in cambio: facile ed immediato. L'operazione, che si chiama reverse vending, è ancora in fase di sperimentazione, ma sta già ottenendo un enorme successo, stimolando sempre più la popolazione ad adottare uno stile di vita eco-friendly.

Le autorità stanno pensando di espandere questo progetto a tutte le linee della metropolitana per poi passare alle fermate di autobus. L'idea di questi distributori è talmente semplice, ma non banale, che in realtà potrebbe essere applicata in tantissime varianti. Metterle magari davanti alle scuole sensibilizzerebbe i giovani fin da piccoli; all'interno dei supermercati o nei centri commerciali incentiverebbe ancora di più la popolazione nella pratica del riciclo.

Utopia pensare di poter attuare un'operazione del genere anche in Italia?

Ti è piaciuto l'articolo? Forse potrebbe piacerti anche adottare un albero!

 

 

Pianta ora Scopri Treedom Business