Aeroflorale II: il ritorno di Leonardo, tra arte e scienza

Feb 20, 2014 | scritto da:

 

Leonardo Da Vinci, grande maestro toscano, griderebbe al plagio nel vedere l’Aeroflorale II, l’istallazione creata da “La Compagnie” un gruppo di artisti francesi che, ispirandosi ai bozzetti del genio rinascimentale, hanno creato una struttura che all’apparenza vola. Dotata di palloni giganteschi, ali, eliche e timoni, la struttura alta 18 metri è un vero e proprio laboratorio scientifico improntato completamente a sensibilizzare il pubblico alle tematiche green.

La “Expédition végétale” è nata a Nantes, nominata Capitale Europea del Verde 2013, per coinvolgere i propri cittadini e i cittadini europei in una maggiore attenzione all’ambiente e per un miglioramento generale della qualità della vita. Anche l’Italia è stata una tappa della spedizione, a Torino l’Aeroflorale II è atterrata il 16 maggio 2013 per tre giorni, incantando grandi e piccini. Il successo è stato davvero grande tant’è che le rotte di viaggio dell’Aeroflorale II si sono ampliate: il 9 febbraio scorso il “giardino volante” ha toccato il suolo della capitale argentina di Buenos Aires.

Oltre ad essere una struttura artistica, Aeroflorale II ospita al suo interno un laboratorio per ricerche scientifiche e colleziona semi e piante provenienti da tutto il mondo per sviluppare nuovi sistemi d’accesso alle energie rinnovabili. Esperimenti sulla conducibilità elettrica dei vegetali, studio di nuovi biocarburanti, fino alla realizzazione di patate in grado di ricaricare delle batterie, sono solo alcuni degli esperimenti condotti a bordo di questo gigante itinerante.

Scienza ed arte si mescolano per creare un laboratorio che emoziona gli spettatori incuriositi da una struttura che sembra sollevarsi da terra tra sbuffi di vapore, luci e suoni. La cornice viene completata dal team che vi lavora, munito di occhiali da aviatore, tute che ricordano molto i sacchi di juta, scienziati ed artisti si arrampicano lungo la struttura alta 18 metri per accedere ai punti più alti. Tutto questo riesce a strappare più di un sorriso ai passanti affascinati da un’invenzione che sembra esser nata dai codici di Leonardo Da Vinci.

 

Pianta ora Scopri Treedom Business