Alberi in città, 7 segnali d’amore

May 02, 2014 | scritto da:

 

 " Molti uomini sentono ancora a stento la vera terra sotto i piedi, vedono ancora appena crescere le piante, eccetto che in vasi di fiori, e solo di rado lasciano dietro di sè le luci delle strade, per lasciar agire su di loro la magia di un cielo notturno cosparso di stelle.

Quando gli uomini vivono così lontano da tutto quello che il Grande Spirito ha creato, allora dimenticano facilmente le sue leggi. 

Tatanga Mani

Gli alberi che vivono nelle città abitano situazioni tra loro molto diverse: cigli di strade trafficate, stretti tra un palazzo e l’altro, ampi parchi pubblici, giardini storici, giardini di edifici pubblici e privati. In tutti questi luoghi l’amore per gli alberi è un elemento essenziale al loro benessere e alla nostra gioia. Sì, perché come sappiamo senza la vicinanza degli alberi la nostra vita sarebbe molto più faticosa, per non dire impossibile.

Ecco le chiavi più importanti per amare gli alberi:

  1. ALBERI GIUSTI NEL POSTO GIUSTO

In città gli alberi non nascono naturalmente, sono piantati dall’uomo. Scegliere quali alberi piantare, come e quando farlo, richiede conoscenza e competenza. Le specie locali sono in genere le più facilmente adattabili, anche se ogni albero ha le sue preferenze di suolo, grado di umidità e clima. Conoscere le diverse specie e le loro esigenze vitali permette di pianificare in modo adeguato. Vanno privilegiati gli alberi che caratterizzano di più l’identità del luogo.

  1. RISPETTARE LE DISTANZE

Al momento della progettazione degli spazi verdi e della messa a dimora di un albero va sempre calcolata e rispettata la dimensione che occuperà l’albero quando sarà cresciuto, sia sotto terra che sopra. Questo per evitare di trovarci nella spiacevole condizione di doverlo tagliare in parte o del tutto perché le radici sono troppo vicine a tubature o fondamenta, o perché i rami si sono allungati troppo verso le abitazioni o le strade. L’albero sa sempre dove dirigere la propria crescita: siamo noi a dover rispettare la sua natura!

  1. POTATURE CORRETTE

La potatura è un’arte che richiede sensibilità, oltre che competenza ed esperienza. Le drastiche capitozzature che purtroppo sono tanto frequenti sono una vera minaccia alla stabilità dell’albero e vanno evitate in ogni caso, come sanno tutti coloro che si occupano di arboricoltura e gestione del verde. Guardate qui come gli esperti della Società Italiana di Arboricoltura spiegano perché bisogna smettere di capitozzare gli alberi!

  1. NON TAGLIARLI 

Tranne quando è inevitabile per ragioni SERIE, ovvero quando tutte le alternative risultano impraticabili, gli alberi non vanno abbattuti mai. Tagliarli per fare spazio a parcheggi, costruzioni, cartelloni pubblicitari, etc. con indifferenza e superficialità come spesso avviene, è un segno di degrado culturale. Se vi trasferite in una nuova casa con giardino, non tagliate le piante che vi trovate: imparate a conoscerle! Hanno molto da dirvi sul luogo che siete andati ad abitare.

  1. ONORARE LA SPONTANEITA’ DELLE PIANTE

Nei giardini incolti, negli spazi sfuggiti alla mano dell’uomo, ecco che nuove piante si fanno strada e prendono posto. Osserviamo questi processi come bacini di vitalità e non come disordine! Non è sempre necessario togliere le piante che nascono così. Ci sono ottime ragioni per mantenerle in vita ogni volta che è possibile.

  1. PROGETTARE CONSERVANDO GLI ALBERI ESISTENTI

Gli alberi sono espressione dei luoghi. Possiamo liberare la creatività e progettare edifici, strade ed altri interventi urbanistici conservando il più possibile gli alberi presenti: sono un patrimonio incalcolabile, tengono le fila tra il passato e il futuro. Cosa ci fa pensare di poterli sottrarre a chi verrà dopo di noi?

  1. DIVENTARE AMICI DI UN ALBERO

Lasciamoci riepire dalla meraviglia dell’incontro con qualche albero vicino a noi, giorno dopo giorno, scoprendo le sue qualità e il ritmo vitale che scandisce il cambiare delle stagioni. Osserviamo come si trasforma, cosa ci comunica con i suoi germogli, poi le foglie, i fiori, i frutti, come si modifica la sua ombra, la luce e il suono delle foglie... possiamo raccogliere i suoi semi e provare a far crescere qualche figlio!

 

Questi accorgimenti sono spesso dimenticati o elusi per ragioni di carattere economico, politico o di altra natura. Ritorniamo a praticarli!

 

Pianta ora Scopri Treedom Business