Anche con una disabilità, un gatto rimane un gatto

Jun 20, 2015 | scritto da:

Il progetto fotografico di Monika Malek, una fotografa di e per gatti, vuole cambiare il modo di vedere i gatti disabili. Non c'è quindi una categoria meglio o peggio: i gatti sia con o senza disabilità andrebbero trattati nello stesso modo. Non in un modo speciale, non peggio, ma, semplicemente, in maniera normale.

Per questo nasce questo progetto fotografico. Nella speranza che almeno quanlcuno cambi il suo modo di guardare i gatti disabili. Non importa se al gatto manca un orecchio, unocchio, la coda, se ha la leucemia felina o qualsiasi altra malattia. E 'ancora un gatto. Fa le fusa, si lava, miagola, butta le cose fuori dal tavolo, si siede dentro a qualche scatola vuota, guarda fuori dalla finestra la maggior parte della giornata, fa le facce buffe mentre annusa qualcosa...

Pianta ora Scopri Treedom Business