Apre a Milano l'hub sostenibile di Gucci

Sep 28, 2016 | scritto da:

Come ogni settembre, Milano si è fatta bella per la sua fashion week, in grado di attrarre le più importanti celebrità che ruotano attorno al mondo della moda. Si mostrano le nuove collezioni e magari ci scappa qualche importante annuncio oppure un’inaugurazione in grande stile che si faceva aspettare da tre anni. Il 21 settembre, a settimana della moda appena apertasi, Gucci ha inaugurato il suo Gucci Hub, la nuova sede milanese del brand del gruppo Kering che riunirà per la prima volta tutti gli uffici di Milano del marchio con relativi showroom creando uno spazio destinato alle prossime sfilate 2017, alle attività grafiche e agli studi fotografici.

La casa di moda italiana fondata da Guccio Gucci nel 1921 a Firenze ha scelto di ridare vita a un edificio ricco di memorie per la città meneghina: la ex-fabbrica aeronautica Caproni, costruita nel 1915 e attiva fino al 1950, quando venne dismessa e utilizzata per ospitare attività artigianali e magazzini. Il progetto di recupero del patrimonio architettonico preesistente per riuscire al contempo a soddisfare tutte le esigenze del moderno headquarter venne affidato nel 2013 allo studio milanese Piuarch, il quale si era già occupato della boutique Givenchy a Seoul e di quelle di Dolce&Gabbana in Italia, Cina e Giappone.

Così oggi al numero 79 di via Mecenate, la cerniera tra la periferia est e quella sud di Milano, il complesso recuperato e adattato vanta una superficie di 35.000 metri quadri, ma soprattutto può vantarsi dell’essere 100% sostenibile, ospitando al suo interno un bosco, una piazza alberata, numerosi giardini e pareti verdi. Il tutto con certificazione Leed Gold. Al centro del complesso svetta una torre di sei piani costruita ex-novo, con pareti in vetro che domina sull’hangar un tempo utilizzato per l’assemblaggio dei velivoli Caproni. 2.000 metri quadri dei 3.850 saranno destinati ad ospitare le prossime sfilate del brand. A tutto ciò è stato anche aggiunto un parcheggio sotterraneo che può arrivare a contenere 300 auto.

Concept e design della nuova sede sono coerenti con il programma ecologico su scala mondiale che da tempo Gucci porta avanti e che vede come punti principali lo sviluppo di materiali innovativi ed ecologici, il risparmio energetico in tutti i punti vendita, uffici e centri logistici, l’ottimizzazione della distribuzione e dei trasporti, la riduzione dei rifiuti.

Il Gucci Hub milanese andrà a unirsi alle altre due sedi storiche: quella di Firenze e casa dell’Ufficio Stile a Roma.

Pianta ora Scopri Treedom Business