Bacche di Goji: hanno controindicazioni? Tre reali benefici

May 08, 2014 | scritto da:

 

Le bacche di Goji hanno controindicazioni? In rete se ne parla e anche straparla, spesso con notizie infondate. Facciamo il punto della situazione.

Conoscete questo incredibile frutto? La prima volta che ho visto questo alimento tra gli scaffali di un negozio non ne conoscevo l’esistenza. Poi ho scoperto cose davvero interessanti, come, ad esempio, che viene chiamato “il frutto della longevità”. Non è solo una leggenda antica mille anni, pare sia proprio così! Cerchiamo di scoprire perché e vediamo, in dettaglio, quali sono i principali benefici di questa speciale bacca selvatica.

Le bacche di Goji provengono dalla Mongolia: è un arbusto deciduo della famiglia delle solanacee, la stessa di pomodori, peperoni e peperoncino, per intenderci, e cresce su viti rampicanti.
Le popolazioni orientali – note per essere le più longeve del mondo – la consumano da più di 2000 anni e questo suo insolito appellativo deriva dal fatto che tradizionalmente la usavano come rimedio naturale e la consideravano un alimento fondamentale per mantenersi in buona salute.

Ecco tre motivi, scientificamente testati, per introdurre le bacche di Goji nella propria alimentazione:

  • Sono ricchissime di vitamine C ed E: fra le altre cose, queste aiutano a rinforzare le difese immunitarie del nostro organismo e fanno bene alla nostra pelle rendendola più elastica, idratata, tonica.

  • Sono soprattutto ottimi antiossidanti per combattere i radicali liberi, infatti non solo contengono un potente antiossidante come il Germanio, utile come coadiuvante per artrite e per combattere l’ipertensione, ma presentano il grado di capacità antiossidante più elevato se confrontato con altri cibi, come il lampone nero o il cioccolato fondente, noti proprio per quelle proprietà – ecco perché sono “l’elisir di lunga vita”!

  • Contengono Omega 3 e 6 in gran quantità e, oltre a carboidrati e proteine nobili, hanno un’altissima concentrazione di sali minerali quali potassio, magnesio, fosforo e ferro, ideali per affrontare periodi di forte stress, in quanto aumentano la resistenza muscolare, migliorano i processi neurologici e regolano il metabolismo energetico.

Non solo, ma anche zinco, cromo, rame, manganese. Insomma, un concentrato multivitaminico naturale, adatto agli sportivi o agli anziani, come pure ai più piccoli. Grazie a tutti questi nutrienti, questi frutti speciali possono essere assunti da chiunque ed in qualunque età. Faccia attenzione chi è allergico al pomodoro!

Avete un problema di pallore? Possono aiutarvi, sono un ottimo ricostituente. Avete disturbi associati allo stress? Vi rinvigoriscono, per affrontare la giornata in modo più energico.
Vi servono idee per inserirli nelle vostre ricette? Per il loro sapore dolciastro accompagnano benissimo il latte o lo yogurt, o ancora potete mangiarle insieme alla vostra bevanda vegetale preferita. Sono buonissime nella macedonia, ma anche nell’insalata. E, sicuramente, anche da sole.

Con tutti questi benefici perché non decidere di coltivarle in vaso nel nostro giardino o nel nostro orto? Io ci proverei.

Ti è piaciuto l'articolo? Forse potrebbe piacerti anche adottare un albero!

 

Pianta ora Scopri Treedom Business