BMW i3: guidare ecosostenibile

Sep 29, 2015 | scritto da:

Forse oggi se ti dicono che un’auto è ecosostenibile storci un po’ il naso: la polemica di questi ultimi giorni sulle emissioni di CO2, lo sappiamo, non è cosa da poco.

Ci sono però casi in cui non si può far altro che arrendersi a una piacevole evidenza: l’auto sulla quale siedi e che stai guidando è un esempio di come (anche) il trasporto quotidiano su gomma può avvenire nel pieno rispetto dell’ambiente.

I veicoli elettrici di casa BMW, come qualsiasi altro mezzo che per funzionare non ha bisogno del motore a combustione, riducono effettivamente – e in modo drastico - le emissioni di CO2 nell’atmosfera. L’esperienza di guida, al di là dell’essere particolarmente silenziosa (e profumata!), non ha proprio niente da invidiare a quella a cui siamo stati normalmente abituati.

Ciò che va sottolineato, però, è che nell’intero processo produttivo quelle che vengono impiegate più di tutte le altre sono energia eolica e idroelettrica: in questo modo BMW riesce a emettere quasi il 50% in meno di CO2 lungo tutto il ciclo di vita del prodotto. Rispetto a qualsiasi altro modello dello stesso marchio, inoltre, la produzione di un veicolo i3 certifica un abbassamento del 70% di consumo idrico.

Anche i materiali utilizzati per gli interni sono scelti in ottica ecosostenibile:

  • la fibra di kenaf, estratta dalla pianta di malva, viene utilizzata per i rivestimenti di porte e quadro strumenti sostituendo i materiali sintetici classici a base di petrolio;
  • la lana tosata – certificata con funzione climatica - riveste per il 40% i sedili dell’allestimento Lodge;
  • gli interni sono caratterizzati inoltre da dettagli in legno d’eucalipto lavorato senza impiegare agenti chimici per evitare esalazioni.

 

Io un test drive in città l'ho fatto e ne sono rimasta entusiasta: se anche tu hai esperienze con auto elettriche condividile con noi :)

 

Pianta ora Scopri Treedom Business