Case sugli alberi? A Terni nasce il progetto 'Foresta'

Jun 24, 2016 | scritto da:

Per tutti quelli che da piccoli (ma anche da grandi, diciamocela tutta) hanno desiderato avere una casa su un albero, dove sognare, nascondersi e custodire i propri segreti, arriva l’opportunità di concretizzare un sogno. Terni Festival 2016 ha infatti lanciato una open call per la realizzazione di cinque case sugli alberi da destinare a residenze d’artista contemporanee nell’ambito del progetto di ricerca tra arte e rigenerazione urbana.

Si chiama 'Foresta' il progetto nato da un’idea di Leonardo Delogu e Indisciplinarte che si svilupperà nell’arco di due anni, durante le edizioni di Terni Festival 2016 e 2017. Nel corso della prossima edizione del festival internazionale di teatro contemporaneo, che si svolgerà a Terni dal 16 al 25 settembre, alcuni artisti nazionali e internazionali provenienti da ogni parte del mondo (Cristophe Meierhans, Expodium, Lotte Van Den Berg, Michele Di Stefano) verranno chiamati ad abitare cinque case sugli alberi e ad elaborare un progetto artistico con l’obiettivo di indagare e promuovere la relazione tra arte e natura.

Le abitazioni verranno installate sugli alberi che popolano il viale centrale dell’area d’ingresso del Caos (centro arti opificio Siri), una ex-area industriale riconvertita a polo museale e produttivo. La call è rivolta ad architetti, makers, artigiani, in forma singola o collettiva, in grado di provvedere autonomamente alla progettazione e alla realizzazione dell’opera secondo parametri e criteri specificati. Saranno favoriti i progetti che prevedono il coinvolgimento della comunità locale nella fase di costruzione e il rispetto di alcuni parametri ecologici ed ecosostenibili: la casa non dovrà gravare con il proprio peso sulla struttura dell’albero (radici, rami e tronco), dovrà garantire la sicurezza e la durata della struttura, sia per l’ospite che vi abiterà, sia per i visitatori dell’allestimento, per tutta la durata dell’installazione e dovrà garantire una confortevole abitabilità per dormire e studiare, utilizzando solo materiali di facile smaltimento e possibilmente per la maggior parte biodegradabili.

Gli alberi su cui verranno allestite le case sono dei tigli quasi centenari e le abitazioni dovranno essere costruite a Terni durante il periodo che va dal 27 agosto al 7 settembre. Il budget? I partecipanti avranno a disposizione 3000 euro da investire in materiali e nella progettazione della casa, oltre a vitto e alloggio gratuiti e a spazi di lavoro attrezzati.

Per rimanere aggiornato basta visitare il sito forestaternifestival.tumblr.com.

Pianta ora Scopri Treedom Business