Ciao, sono il vetro e ti presento i miei amici

Jun 20, 2016 | scritto da:

Ciao! Mi presento: sono il vetro, un materiale ottenuto tramite la solidificazione di un liquido non accompagnata dalla cristallizzazione. Sono anche un solido amorfo perché ho una struttura disordinata e rigida. Ma prima che qualcuno scoprisse tutte queste mie particolarità, tu – e assieme a te tutti gli altri tuoi simili umani – già mi utilizzavi da oltre 5.000 anni per la mia capacità di saper conservare i più disparati materiali, cosa che a voi umani è sempre piaciuta molto. Eppure, forse perché presi dalla frenesia delle vostre vite, ve ne siete dimenticati; oppure, semplicemente, mi date ormai per scontato.

Così, dopo aver incassato il colpo e averci pensato un po’ su, nel 2008 ho deciso di farmi dei nuovi amici, i Friends of Glass. Altro non è che una community che sostiene tutto ciò che riguarda il vetro, difendendo e promuovendo uno stile di vita che riesca a includermi per tre motivi principali: salute, gusto e sostenibilità. Salute perché a differenza di altri imballaggi che filtrano sostanze chimiche nocive e che alterano il sapore del cibo, il vetro conserva e protegge senza nulla aggiungere. Potrei vantarmi già così, ma c’è anche un altro fattore: essendo io fatto solo di materiale naturale sono anche riciclabile infinte volte, senza perdere mai le mie qualità e la mia purezza.

Friends of Glass sta riportando alla luce tutte queste mie caratteristiche tra le famiglie, ma anche tra i rivenditori che mano a mano entrano a far parte della community. In quel 2008, quando tutto iniziò, ci fu una campagna di sensibilizzazione molto importante sul vetro creata dall’European Container Glass Federation (FEVE), un’associazione no-profit internazionale che rappresenta l’industria dei contenitori in vetro per alimenti e bevande, flaconi per profumeria, farmacia e cosmetica e produttori di articoli per la tavola. Come puoi intuire dalle parole inglesi, campagna e community si allargarono (e si allargano tutt’ora) a tutta Europa comprendendo le più disparate persone. Col tempo e grazie al prezioso contributo di Friends of Glass, gli europei sono diventati sempre più consapevoli dell’importanza di riciclare gli imballaggi di cibi e bevande, arrivando a quota 94% di consumatori che ricicla gli imballaggi utilizzati in casa e la maggior parte considera il vetro l’imballaggio più riciclabile.

Ma cosa succede nel Bel Paese, ovvero il tuo? Non ci crederai, ma l’Italia è fonte di mia grande soddisfazione perché qui è il 99% dei consumatori a riciclare gli imballaggi – con un 91% che afferma di riciclare sempre, tutti i giorni e tutti i materiali - posizionandosi al secondo posto della classifica europea. Tra l’altro, se vuoi avere maggiori informazioni sui risultati dei vari sondaggi, puoi cliccare qui oppure consultare la presentazione a questo link.

Ecco, adesso invece arriva un momento confessione da parte mia: nonostante io viva accanto a te da molti anni, non ho ancora imparato tutte le lingue degli umani. Del resto ne avete tantissime: tra le 6000 e le 7000 mi hanno detto e invece nel mondo del vetro se ne parla solo una. Così, per non fare figuracce, ho chiesto aiuto ad alcuni amici e mi sono fatto prestare la loro voce per realizzare dei video di sensibilizzazione. Nel Regno Unito è stata l’attrice Sally Phillip a prestarmi la sua brillante voce, in Francia quella del presentatore televisivo Christophe Beaugrand, in Spagna la voce di Ramòn Langa, attore e doppiatore, fino alla voce unica dell’attore comico Kaya Yanar in Germania. In Italia invece, è stato Diego Abatantuono a prestarmi la sua per una candid camera girata in un supermercato di Roma. Lui diventa me, ovvero una bottiglia di vetro che parla di riciclo, sostenibilità e anche di economia circolare per portare di fronte a ignari e stupefatti consumatori le infinite vite che posso avere.

Il video fa parte della campagna intitolata Le vite infinite del vetro che vuole raccontare il riciclo del vetro in maniera coinvolgente, educativa e divertente con il supporto di Assovetro, l’Associazione Nazionale degli Industriali del vetro, in collaborazione con l’Unione Nazionale Consumatori. Personalmente, io vetro, voglio avere come obiettivo quello di istruire un consumatore che anche nelle scelte di acquisto non guardi solo alle etichette dei prodotti, ma anche e soprattutto al packaging, che deve essere sicuro e saper conservare gli alimenti e rispettare l’ambiente. Beh, cosa mi resta da dirti se non…eccezzziunale veramente?! E la prossima volta che vai in un supermercato e senti una voce, attento! Potrei essere io!

Pianta ora Scopri Treedom Business