Come dimagrire col freddo? Ce lo spiega la scienza

Apr 12, 2015 | scritto da:

Se pensavate che il freddo rende grassi, dovrete ricredervi. Al contrario, mettersi una borsa di ghiaccio per 30 minuti su pancia, fianchi o cosce, fa perdere un bel po’ di calorie. E’ la dieta del freddo. Come funziona? C’è una spiegazione scientifica. In parole semplici, il freddo trasforma le cellule adipose, generalmente bianche, che hanno la funzione di immagazzinare energia, in “grasso bruno”, che, invece, ha funzioni termiche. Pronto così per essere bruciato. Questo grasso bruno è principalmente presente nei neonati e fa sì che il loro corpo non disperda calore troppo rapidamente. Negli adulti, però, il corpo immagazzina esclusivamente grasso “bianco”, che costituisce l’adipe.

Cosa accade quando si abbassano le temperature? Con l’esposizione al freddo lo stesso adipe cambia colore, per adempire alle sue funzione termiche. Ed è per questo che in inverno il grasso corporeo diventa più bruno, quasi beige, per generare calore corporeo. Lo stesso effetto si può ottenere artificialmente. Anche con una doccia fredda, che, per di più, stimola la circolazione ed attiva il metabolismo. Avere una maggiore quantità di grasso bruno ci porta a bruciare ogni secondo più energia, favorendo la perdita di peso. Se non amate rinfrescarvi con l’acqua fredda e non volete utilizzare il ghiaccio, si può dire che abbassare un po’ il riscaldamento di casa non è una cattiva idea per perdere un po’ di peso.

Pianta ora Scopri Treedom Business