Come proteggere il tuo cane dalle pulci. Alcuni rimedi naturali

Jan 27, 2015 | scritto da:

 

Dopo aver passato il fine settimana e il lunedì a disinfestare il mio simpatico cane, la casa e le mie paranoie dalle pulci, ecco un post su come affrontare una delle sfide più antipatiche, tenaci e, diciamolo, schifose a cui sono sottoposti quasi tutti gli amanti dei nostri amici pelosi.

Quest’anno in particolare è stato caldo, senza quei picchi significativi di freddo che, seppur per una stagione, annientano pulci, zecche, zanzare e altri poco simpatici insetti.

Come proteggersi dalle pulci, dunque?

Innanzitutto i collari antiparassitari che rilasciano gradualmente una sostanza che scaccia molti parassiti. Ma leggete attentamente le istruzioni per regolarvi sull’efficacia nel tempo. Il trattamento anti pulci, ad esempio dura solo quattro mesi, mentre la protezione dalle zanzare dura sei mesi. Attenzione quindi! Al collare si aggiungono le gocce antiparassitarie da mettere sul dorso. Dai prodotti chimici, spray, alle fialette all’olio di neem, ognuno ha diverse forme di applicazione, posologie, efficacia e composizione. E possono essere usati sia a scopo preventivo che come rimedio di emergenza.

I cani a pelo lungo sono maggiormente soggetti ai parassiti, il manto caldo e soffice è un Resort a 5 stelle in Messico per gli antipatici parassiti, controlli frequenti, spazzola e tanta pulizia!

Inoltre, le pulci si annidano preferibilmente in luoghi umidi e bui, è necessario effettuare una pulizia accurata e periodica dei luoghi della casa frequentati dal cane, dalla cuccia ai tappeti alle coperte. Può sembrare banale ma l’aspirapolvere passato frequentemente è un ottimo strumento. Lavate spesso i cuscini, le coperte e i giochi utilizzati dal cane con acqua e sapone naturale, potete anche strofinare i suoi oggetti con acqua e aceto (1 litro di acqua calda con una tazzina da caffè di aceto di vino). Lo stesso trattamento potete riservarlo a fido, lucida il pelo e lo protegge dalle aggressioni dei parassiti.

E quando tutto questo non basta… arriviamo all’emergenza pulci!

Fido: Il trattamento più efficace consiste nell'effettuare un bagno antiparassitario in toelettatura, per dare un rapido sollievo dal prurito, e dopo 2-3 giorni applicare un antiparassitario esterno che servirà a prevenire le reinfestazioni. Attenzione, i prodotti antiparassitari devono essere applicati a distanza di almeno 48 ore dal lavaggio!

Casa: Mentre fido si fa bello…armatevi di guanti e tanta pazienza.

Molti si offendono all'insinuazione che in casa ci sono le pulci; ma non è una questione di scrupolosità nel pulire, le pupe sono molto resistenti ai disinfettanti e detergenti che usiamo in casa, e si annidano in luoghi dove non è possibile arrivare passando lo straccio, come nelle fibre dei tessuti, nel battiscopa e negli anfratti del legno. Considerate che circa il 95% delle pulci vive nell'ambiente, e solo il 5% sul vostro cane. Inoltre, l'unico motivo che ci fa sospettare che la casa sia infestata… è che il cane torna regolarmente a grattarsi!

In commercio ci sono molti prodotti per la disinfestazione e appositi spray da utilizzare sulle cucce, sui divani, sotto i mobili, e su ogni altro possibile nascondiglio delle pulci. Se c'è bisogno di un trattamento ancor più energico, esistono erogatori che diffondono un gas all'interno della stanza.

Dopo aver utilizzato i prodotti, usate l'aspirapolvere! Oltre a pulire l'ambiente, emette delle vibrazioni che spingono le pulci a venir fuori. Ricordatevi che il sacchetto dell'aspirapolvere va eliminato subito. Non è sufficiente gettarlo nella pattumiera: va portato fuori casa!

E oltre ai chimici spray, ci sono i metodi naturali.

-I trucioli di cedro (fate attenzione, molti cani ne sono allergici), spargiteli in alcune zone della casa come negli angoli delle stanze, nella cuccia e sotto i mobili, le pulci ne odiano l'odore e faranno il possibile per starvi alla larga. Un ottimo consiglio è di sistemarne un sacchettino sotto il materasso del letto, in questo modo sarete certi che il vostro spazio più intimo sia protetto e il letto avrà un buonissimo profumo.

-Spargete del sale sui tappeti. Il sale è un essiccante naturale e rimuove l’umidità oltre che intaccare le pulci facendole sanguinare fino a morire. Il sale fino va rimosso con l’aspirapolvere dopo 7-10 giorni.

Come fare per essere certi che l’emergenza sia rientrata? Riempite dei contenitori poco profondi con acqua e detersivo per i piatti e sistemali sul pavimento sotto una fonte di luce: si trasformeranno in piscine mortali per le pulci.

Signore e signori se il vostro meraviglioso amico ha le pulci…siete in guerra, buon combattimento e che vinca il migliore!

 

Pianta ora Scopri Treedom Business