Cucinelli e il suo progetto “Per la bellezza”. Parchi al posto di capannoni industriali

Dec 01, 2014 | scritto da:

Cosa rende bello un Paese? Il suo verde! Pianure, montagne, colline finalmente libere dal cemento è il cuore del piano di impegno sociale presentato da Brunello Cucinelli insieme all’amico architetto paesaggista Massimo De Vico al Piccolo teatro di Milano. Lì dove ad oggi ci sono sei capannoni industriali di 240 metri cubi (35.000 metri quadrati), su un totale di 11 ettari di terreno, “Per la bellezza”, questo il nome del progetto, prevede la realizzazione di tre parchi, ai piedi dell’antico borgo medioevale di Solomeo, «per riportare la terra alla sua millenaria natura» dice orgoglioso l’imprenditore umbro. Accanto al parco dell’Industria ci sarà il parco dell’Oratorio Laico, con un piccolo stadio senza barriere, immerso in sei ettari di boschetti e prati, dove i ragazzi potranno allenarsi. A completare l’area verde ci sarà poi il Parco Agrario: settanta ettari di terreno destinati a orti, vigneti, oliveti e frutteti oltre a coltivazioni di grano, mais e girasole che riforniranno la mensa dell’azienda e la gente del borgo. «Nel parco dell’industria si promuoverà la dignità del lavoro, in quello dell’oratorio si valorizzerà il nostro futuro e nell’agrario si potenzierà la natura sostenibile e bella, ridando dignità alla campagna. - spiega Cucinelli - Ci sono tante fabbriche sfitte, perché non cominciamo a restaurare quelle invece di costruirne di nuove? Certo costa un po’ di più ma alla fine ne guadagneremo tutti». E noi siamo d’accordo. Sostenibilità significa miglioramento della qualità della vita, tanto nel presente che per le generazioni future, ma significa anche combinazione di sviluppo economico e socio-ambientale. Iniziative di questo tipo non rappresentano una spesa, bensì un investimento, lustrano le imprese che le sostengono, perché sono fortemente apprezzate da tutti gli stakeholder di riferimento e, in generale, dalla società. Non è il primo e non sarà l’ultimo esempio di come la gestione etica e responsabile dell’impresa sia una valida strategia aziendale, in termini di competitività e, quindi, di crescita economica. E non solo: un’azione di Corporate Social Responsability si trasforma in una perfetta ed efficace strategia di marketing quando diventa notizia di cui tutte le maggiori testate italiane scrivono. Questa è la nuova frontiera del marketing.

Ti è piaciuto il nostro post? Forse potrebbe piacerti anche adottare un albero!

Pianta ora Scopri Treedom Business