Desert Breath, incredibile installazione nel Deserto

Apr 07, 2014 | scritto da:

Anima le sabbie del deserto del Sahara vicino a El Gouna in Egitto, l'affascinante Desert Breath. 

Il Respiro del Deserto è un'installazione, strabiliante esempio di land-art, che ha attirato gli amanti del genere fin dal 1997. Progettata dal greco Danae Stratou, insieme al designer Alexandra Stratou e all'architetto Stella Constantinides, si trova nelle sabbie vicino al Mar Rosso. L'installazione a spirale si snoda intorno a una piscina abbastanza profonda e si estende su una superficie di 100 mq, visibile su Google Earth: il "Deserto come uno stato d'animo, un paesaggio della mente", pare abbiano commentato gli ideatori.

Solo dall'alto, appare come una spirale massiccia intorno ad un cerchio d'acqua; il vortice è costituito da due vie, una fatta da basse piramidi di sabbia, l'altra da buche circolari. L'intera installazione ha smosso 8.000 mq di sabbia e ha richiesto due anni di lavori.

Desert Breath assume un aspetto diverso a seconda della posizione del sole nel momento in cui ci si trova a visitarlo. Il colore della piscina si trasforma dal nero al blu brillante, fino alle tonalità dell'oro, in base a come la luce filtra attraverso il deserto, creando un effetto surreale. Anche i coni e le buche cambiano: le ombre si "muovono" e col passare del tempo le buche si riempiono e le piramidi, via via, si abbassano sempre di più. A livello del suolo, questa incredibile installazione evoca le Grandi Piramidi del Cairo e tra i molti significati che si può attribuirle, c'è ovviamente il tentativo della misurazione del tempo che scorre. Un obiettivo simbolico, ma anche reale dato che ci ricorda che non possiamo aspettare troppo prima di vedere da vicino questo lavoro.

 

Photo credits: 2.bp.blogspot.com

 

 

 

Pianta ora Scopri Treedom Business