Domani

Oct 06, 2016 | scritto da:

In Francia è stato visto da oltre 2 milioni di spettatori. Oggi esce nelle sale italiane con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, perché ‘Domani’ non è solo una parola ricca di aspettative pronte a guardare oltre, e non è neanche un semplice documentario di ecologia. È un viaggio intorno al mondo alla scoperta di nuovi possibili modelli per sviluppare agricoltura, risorse energetiche e la democrazia del futuro, ascoltando le storie di chi li sta già mettendo in pratica.

 

Tutto nasce nel 2011, da un incontro casuale tra Cyril Dion e Mélanie Laurent, i due registi di ‘Domani’, entrambi interessati al tema ambientale, e dalla loro lettura di una ricerca pubblicata sulla rivista Nature. Lo studio annunciava il crollo generalizzato dei nostri ecosistemi con conseguente fine delle condizioni che da sempre hanno reso possibile la vita sulla Terra. Le domande nella mente dei due si affollano, specialmente pensando al futuro dei loro figli. Ma soprattutto si chiedono se il tono di condanna dell’articolo – lo stesso usato da molte altre ricerche – possa davvero smuovere all’azione. Se tutti condannano, analizzano per poi smontare, come è possibile trovare il lato positivo per effettuare quel cambiamento così necessario?

 

Inizia così, nel luglio 2012, il viaggio intorno al mondo di Cyril e Mélanie che li porta in Europa (Germania, Francia, Svezia, Inghilterra, Svizzera e Finlandia), Stati Uniti (Detroit, San Francisco, Oakland e New York), India e Rèunion. Durante questa emozionante esperienza vanno alla ricerca di soluzioni efficaci per migliorare la salute del Pianeta, soluzioni già esistenti e messe in atto anche su piccola scala. Il film non mostra solo il lato positivo, ma anche le difficoltà per promuovere e implementare tali sistemi, che sebbene altamente efficienti, incontrano molti ostacoli al momento della loro attuazione. Del resto, cambiare il modello agricolo significa cambiare il modello energetico; cambiare il modello energetico significa necessariamente ripensare la gestione del territorio; riorganizzare il territorio presuppone una revisione dei nostri modelli economici; cambiare l’economia significa cambiare gli esseri umani, e quindi il sistema scolastico va completamente trasformato. Infine, affinché tutti questi cambiamenti abbiano luogo, anche i nostri sistemi democratici devono evolversi.

 

Durante questo inedito viaggio-inchiesta on the road, s’incontrano gli esperimenti più riusciti nei campi dell’agricoltura, energia, urbanistica, economia, democrazia e istruzione. Suddiviso in cinque parti come i suoi campi d’indagine, in ognuna di esse viene mostrata una soluzione ottimale per dare il via al cambiamento – e al mondo di domani, ma anche l’ostacolo più grande per la sua realizzazione. In agricoltura, per esempio, è possibile produrre più cibo senza fertilizzanti o pesticidi, con poca meccanizzazione. L’impedimento però arriva dall’industria petrolchimica che controlla la lavorazione dei generi alimentari. In campo energetico le città possono fare completamente a meno del petrolio e dell’energia fossile e nucleare sfruttando invece gli edifici come postazioni di energia solare.

 

Se nel corso del viaggio l’obiettivo era quello di poter dire che le soluzioni per un futuro migliore esistono, ora che il film è nelle sale l’obiettivo diventa quello di invogliare lo spettatore ad abitare in quel futuro, di essere come questi nuovi eroi, persone comuni che creano orti o aprono bellissime scuole sostenibili.

 

‘Domani’ non è solo il film di Cyril Dion e Mélanie Laurent ma è anche quello di quelle 10.266 persone che hanno contribuito a finanziarlo partecipando alla campagna di raccolta fondi lanciata sulla piattaforma di crowdfunding KissKissBankBank. L’obiettivo era raccogliere 200.000 Euro in due mesi. Sono serviti solo due giorni per raggiungerlo. In due mesi la cifra è salita a 450.000 Euro.

                                                                    

Sei un insegnante e sei rimasto colpito da questa storia e pensi possa essere una visione istruttiva e costruttiva per i tuoi alunni? Puoi organizzare una proiezione di ‘Domani’ nella tua scuola, trovi tutte le informazioni qui.

Pianta ora Scopri Treedom Business