Elioterapia: energia e benessere dal sole

Mar 14, 2015 | scritto da:

Secondo alcune statistiche il 30% della popolazione attualmente soffre di disturbi definiti dalla scienza Disordini affettivi Stagionali e depressione, ansia, insonnia, spossatezza, irritabilità, malinconia sono alcuni dei sintomi. Questi problemi, spesso, non sono curati adeguatamente e, un pò per negligenza, un pò per disinformazione, ci si affida a farmaci non solo dannosi ma qualche volta anche inutili. Nelle grigie città in cui passiamo la maggior parte del nostro tempo, sempre chiusi e protetti dagli edifici e dalle quattro mura delle nostre case, degli uffici, delle nostre auto, il contatto con il sole ed i suoi raggi è sempre più sporadico, ma il termine salute deriva dal latino “sat lux”, cioè “abbastanza luce”. Ne prendiamo abbastanza?

L’esposizione alla luce può determinare la nostra salute ed a questa terapia sono associati benefici preventivi e curativi da non sottovalutare. Vediamone alcuni. Alla elioterapia la scienza riconosce:

• Aumento del metabolismo e regolazione ritmi circadiani del sonno e della veglia;

• Produzione di melanina e miglioramento delle funzioni epidermiche, con diminuzione delle patologie connesse, come psoriasi o eczemi;

• Produzione e attivazione di vitamina D e di seratonina;

• Assorbimento del calcio a livello osteo-articolare, con evidenti benefici contro l’artrosi;

• Miglioramento delle funzioni circolatorie e dell’ossigenazione, con beneficio al tono muscolare;

• Aumento delle funzioni di traspirazione, per un effetto disintossicante assicurato.

I benefici dipendono non solo dalla durata dell’esposizione solare ma anche dall’età. Infatti, il fabbisogno di vitamina D dopo i cinquant’anni è quasi il doppio rispetto alla giovane età e, nella stagione primaverile, occorrerebbe un’esposizione solare di almeno 40 minuti al giorno, sufficienti a costituire una riserva per i mesi invernali. Chiaramente, l’esposizione eccessiva alle radiazioni solari fa incorrere in gravi effetti collaterali. E’ necessaria cautela ed attenzione. L’elioterapia, inoltre, è controindicata in caso di ipertiroidismo, fragilità capillare e vene varicose, ipertensione e scompensi cardiaci, malattie epatiche e renali croniche. In caso di assunzione di farmaci, consultare il bugiardo per informarsi correttamente se i farmaci possono indurre fotosensibilità, o reazioni fototossiche.

Pianta ora Scopri Treedom Business