Geizeer: il freddo che costa e inquina poco

Jan 16, 2017 | scritto da:

In questi ultimi giorni l’Italia è stata colpita da temperature sotto lo zero e da nevicate sostanziose. Così, la voglia di uscire da casa è andata a finire sotto tutta quella neve: meglio stare al caldo e iniziare, perché no, a sognare le nuove vacanze in climi ben più miti. Eppure lo sappiamo già: l’essere umano è per sua natura insoddisfatta e non appena arriverà l’estate, riprenderemo a sognare l’inverno accendendo il fidato climatizzatore per trovare un po’ di sollievo. Sì, ma che consumo! E spesso si aggiunge: che torcicollo! Anche con il ventilatore la situazione non migliora: sebbene vi sia una sensazione di refrigerio, contemporaneamente si stimola la sudorazione e aumenta il rischio di disidratazione. Cosa fare allora? Meglio utilizzare Geizeer

Inventato e costruito da due giovani abruzzesi, Ferdinando Petrella e Damiano Iannini, Geizeer è un condizionatore minuscolo, un cubo di 14cm, silenzioso, che con una spesa di soli 2 centesimi promette di raffreddare di 3 gradi una stanza di 12 metri quadrati, dando un minimo di sollievo dal caldo senza le controindicazioni di un vero condizionatore.

Come avviene la magia? Il meccanismo di funzionamento è semplicissimo: Geizeer altro non è che un cubo formato da due scocche di legno al cui interno si trova una ventola. Qui viene inserita un'apposita piastra eutettica, cioè uno di quegli elementi di plastica che fungono da accumulatore di freddo e che si usano nelle borse frigo. L'aria viene raffreddata dall'ice-pack e poi viene restituita all’ambiente circostante a 360° raggiungendo una distanza di 1.20m. 

Non ha tasti di accensione, per avviarlo basta introdurre l'ice-pack - precedentemente congelato in freezer - nella metà inferiore del cubo, sovrapporre le due metà, facendo coincidere i due segni di accensione in modo da chiudere il circuito elettrico. Per spegnerlo basta sollevare e ruotare nuovamente il coperchio.

Si ricarica con un semplice cavo USB e consuma in 24 ore il corrispettivo di 2 centesimi di elettricità; l'elemento raffreddante, invece, ha un'autonomia di 4 ore e - come tutti questi accumulatori - può essere riutilizzato. Particolarità: l’ice-pack di Geizeer ha una forma conica così da poter al contempo fungere da diffusore di profumi per l’ambiente. 

Pianta ora Scopri Treedom Business