Gli scenari della food economy all'Open Summit di StartupItalia

Nov 23, 2015 | scritto da:

Prendi l’agenda e segna che il 14 dicembre al Palaghiaccio di Milano c’è l’Open Summit di StartupItalia. Un appuntamento da non perdere per tre motivi: verrà scelta la start up dell’anno, si dimostrerà che le start up non sono solo una parola di moda, ma un fondamentale tassello per affrontare sfide importanti per la creazione di posti di lavoro e per la crescita economica; infine, verranno identificati gli scenari del mercato del food, perché la food economy muoverà importanti somme di denaro e bisogna tenerla sott’occhio.

Ormai il 2015 sta volgendo al termine, ma lo si può già unanimemente considerare come l’anno delle start up del food, food-tech, agtech o anche dell’Internet of Food. Expo Milano 2015 ha contribuito a renderlo tale, dato che il tema dell’esposizione universale era proprio l’alimentazione. Le conseguenze portate da Expo sono state un aumento esponenzialmente di nuovi progetti e l’aumento di volume d’investimenti da parte di venture capital che promettono di raggiungere entro la fine dell’anno, una cifra record di 6 miliardi di dollari. Queste cifre sono solo l’inizio di un processo di rinnovamento che creerà milioni di posti lavoro e genererà a livello mondiale un impatto sull’economia superiore ai tre trilioni di dollari, dato che il food system dovrà affrontare le richieste di una crescita demografica pari a circa 1 miliardo di persone in più in meno di 15 anni.

Il settore di riferimento per la Food Innovation è molto ampio visto che va dall’agricoltura fino alle nostre tavole ed è a tutti gli effetti il più importante settore industriale del mondo sia in termini di fatturato (40% del Pil mondiale) sia di forza lavoro (35%). Evidente è che parlando di cibo, l’Italia ha tutte le possibilità per giocare un ruolo da leader nel settore, in particolar modo dopo Expo che ha portato il Mipaaf (Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali) ad allocare 20 milioni di euro per le start up nell’agroalimentare e anche la decisione del Governo di investire risorse importanti per un centro di eccellenza mondiale in ricerca e innovazione su genomica, cibo, nutrizione e sostenibilità sul sito di Rho.

Pianta ora Scopri Treedom Business