Google monitora la qualità dell’aria con Street View

Aug 17, 2015 | scritto da:

Il primo esperimento di monitoraggio puntuale della qualità dell’aria è partito negli USA in questi giorni. Di ogni area analizzata milioni di dati ci sveleranno la qualità dell’aria.

E’ un accordo tra Google e l’azienda di monitoraggio Aclima: tre Google car sono state attrezzate con le piattaforme mobili fornite dall’azienda per analizzare la presenza di biossido e monossido di azoto, ozono, monossido di carbonio, anidride carbonica, metano, particolato e altri composti organici volatili. Tutti inquinanti che peggiorano la qualità dell’aria, la salute umana, e incrementano le emissioni climalteranti.

Gli studiosi hanno sempre faticato molto per capire esattamente dove e come le persone fossero esposte agli inquinanti; il monitoraggio è complicato dal semplice fatto che l’aria è ovunque, mentre gli scienziati no”, spiega Mike Hower su GreenBiz.com. Con questo metodo è possibile fare una fotografia della qualità dell’aria, così come Street View la fa alle vie delle nostre città. Così i big data raccolti saranno utili per capire quali sono le zone più a rischio. Dati utili per le amministrazioni, per i ricercatori ed anche per i cittadini. Domani un’app potrebbe dirci in tempo reale qual è la qualità dell’aria che stiamo respirando in quel momento, appena usciti di casa o nel luogo in cui abbiamo deciso di trascorrere le vacanze.

Pianta ora Scopri Treedom Business