Gran Mediterraneo, il grattacielo bianco-verde di Tel Aviv

Apr 12, 2016 | scritto da:

Il binomio architettura-natura piace molto a David Tajchman, l'architetto francese che ha progettato un grattacielo a spirale per colorare di verde la 'Città Bianca' di Tel Aviv. Si chiama 'Gran Mediterraneo' ed è un'oasi lussureggiante che unisce modernità, sostenibilità e natura.

La torre, avvolta in vetri a specchio e calcestruzzo bianco, è ricca di vegetazione del Mar Mediterraneo e del Mar Morto e dispone di un parcheggio automatizzato, una stazione di ricarica a induzione per auto elettriche senza conducente, giardini pubblici, una fattoria, un hotel, appartamenti residenziali, bar, ristoranti, centri termali e infine spazi di coworking per uffici e startup locali, accanto a una serie di aree adibite a eventi educativi e culturali.

L'edificio multiuso disposto su più piani sfrutta le più recenti tecnologie nel campo dell'edilizia e si propone di rinnovare lo skyline della città israeliana di Tel Aviv utilizzando strumenti digitali all'avanguardia, senza però incidere drasticamente sull’architettura tradizionale. L’ampio uso di cemento bianco e la facciata curvilinea basata sulla geometria topologica sono infatti elementi caratteristici. I vantaggi di questa progettazione sono diversi: le linee curve incanalano le correnti d’aria facendo ‘respirare’ l’edificio, mentre l'alternanza di cemento e vetrate massimizza l’ombra in funzione del raffreddamento passivo.

Pianta ora Scopri Treedom Business