Il museo di Panama parla di biodiversità

Mar 04, 2014 | scritto da:

 

Panama Puente de Vida, il Museo della Biodiversità di Panama, dopo 10 anni di costruzione dovrebbe aprire i propri battenti nel Maggio 2014. Situato ad Amador, nei pressi di Panama City, l’opera è stata progettata e realizzata dall’archistar canadese Frank Gehry.

Il Bio-Museo nasce per narrare la storia geologica ed ecologica della Repubblica di Panama e per conservare e proteggere le ricche risorse naturali di questo incredibile Paese. La struttura del Panama Puente de Vida, la cui spesa per la costruzione ammonta a 60 milioni di dollari, è composta da tre differenti livelli per un totale di 4000 mq, suddivisi in: otto gallerie permanenti, ognuna dedicata ad un tema; spazi adibiti a concerti e al “panamarama”, un racconto audiovisivo sulla storia del Paese; ristoranti e negozi, giardini botanici (disegnati da Edwina Von Gal), due acquari, allestimenti temporanei e ambienti naturali.

 

Questo museo è importante anche perchè si tratta del primo museo scientifico realizzato nel XXI sec.: la sua è una composizione asimmetrica di volumi colorati, diversi e originali tra loro. La struttura portante è costituita da colonne da cui dipartono rami di acciaio che sostengono le colorate coperture metalliche.

Photo credits: gruppomade.com

 

 

 

Pianta ora Scopri Treedom Business