L'Università Statale dell'Ohio produce energia pulita e... zero rifiuti

Jan 14, 2016 | scritto da:

Lo sport più conosciuto e apprezzato degli Stati Uniti (il football per intenderci) ha a cuore l'ambiente e la squadra dell'università statale dell'Ohio, l'Ohio State Buckeyes, ama follemente il verde, l'energia pulita così come riciclare a tal punto che, nel 2014, il 95.2 % dei rifiuti prodotti internamente allo stadio durante le partite è stato destinato al riutilizzo e al compostaggio.

Gli sforzi ecologici, realizzati nel corso degli anni con l'aiuto dei tifosi, sono significativi: i tassi di riciclo sono quasi raddoppiati, 237 pannelli solari sono stati installati sul tetto del Recreational and Physical Activities Center e il 21% dell'energia elettrica utilizzata è ottenuta dal vento. Una sezione dell'università dell'Ohio, inoltre, ha lavorato con il Quasar Energy Group per produrre energia rinnovabile a prezzi accessibili a partire da biomasse organiche e per trasformare i rifiuti alimentari in biogas e fertilizzanti ricchi di sostanze nutritive.

Ma non è tutto. L'Ohio State si sta impegnando per rendere più verde l'area esterna allo stadio (meno controllata dal personale) e la Value City arena, la struttura universitaria polivalente utilizzata per sport, concerti e altri eventi di intrattenimento. Obiettivi per il futuro? Azzerare le emissioni di carbonio entro il 2050 migliorando l'efficienza energetica e riducendo ulteriormente la produzione di rifiuti.

Pianta ora Scopri Treedom Business