La CO2 diventa cibo per i pesci

Nov 07, 2016 | scritto da:

In Norvegia la CO2 si 'ricicla' e aiuta a produrre alimenti sostenibili per i pesci. Non capita spesso di sentir parlare delle virtù dell'anidride carbonica, uno dei principali responsabili del riscaldamento globale, ma un consorzio sulla costa occidentale della Norvegia sta sviluppando una nuova tecnica in grado di trasformare l'anidride carbonica catturata dall'atmosfera in cibo per i pesci di allevamento.

Come fa un gas serra a trasformarsi in qualcosa che i pesci possono mangiare? Attraverso le alghe. Gli scienziati del Technology Centre Mongstad (l'impianto più grande al mondo nel testare e migliorare l'accumulo di anidride carbonica) stanno cercando di utilizzare l'eccesso di CO2 per crescere alcuni ceppi chiave del piccolo organismo verde che è anche una ricca fonte di omega-3, un ingrediente fondamentale per l'alimentazione dei pesci. 

“La cattura dell'anidride carbonica in genere comporta l'intrappolamento sotterraneo di quest'ultima dopo il rilascio da parte di impianti a gas e carbone - spiega Svein M. Nordvik di CO2Bio, la società creata per finanziare il progetto - Successivamente la CO2 finisce in un recipiente contenente acqua di mare e alghe e viene mescolata con un bioreattore. Dopo 10 giorni circa, abbiamo una biomassa che possiamo usare come cibo per pesci”. 

L'idea è nata alcuni anni fa, ma ora gli scienziati stanno concretamente cercando di dare all'anidride carbonica un buon uso, un po' come quando hanno trasformato gli avanzi di cibo in compost invece di buttarli nella spazzatura. Gli esperti prevedono che la produzione alimentare mondiale dovrà crescere del 70% entro il 2050 per tenere il passo con una popolazione in costante crescita e, secondo i sostenitori del progetto, una tonnellata di CO2 potrebbe produrre altrettanta massa algale utile ad alimentare il mercato ittico del Paese

Catturare l'anidride carbonica e utilizzarla per cose come la piscicoltura potrebbe sembrare un modo ideale per affrontare i cambiamenti climatici, ma la pratica è ancora alla fase iniziale: si sta cercando di capire quali sono i metodi più puliti ed economici per catturare l'anidride carbonica. Le alghe, inoltre, non sono l'unico modo per utilizzare meglio la CO2.

Al Technology Centre Mongstad in Norvegia, gli scienziati stanno anche cercando il modo di utilizzare l'anidride carbonica per migliorare la produzione di fertilizzanti e altri prodotti chimici. 


Pianta ora Scopri Treedom Business