La sopravvivenza degli indigeni del lago Turkana è minacciata

Aug 25, 2015 | scritto da:

Le popolazioni indigene che vivono di pesca a e caccia intorno al lago Turkana, ai confini tra Etiopia e Kenya, sono in serio pericolo a causa dei piani di sviluppo del governo etiope. Il lago Turkana è il lago desertico più grande del mondo, ma come tutti i laghi vulcanici risulta essere molto vulnerabile e costantemente in pericolo: circa il 90% delle acque del lago proviene dal fiume Omo ma i grandi piani di sviluppo del governo etiope minacciano seriamente la sopravvivenza del lago con la costruzione di un’immensa diga idroelettrica e la creazione di numerose piantagioni di canna da zucchero da innaffiare con grandi quantità di acqua.

 

Se tutto ciò avverrà il lago Turkana si restringerà notevolmente e finirà per prosciugarsi e morire. Cosa ne sarà allora degli abitanti che vivono sulle sponde del lago dai tempi del neolitico e praticano la pesca armati di lancia e strumenti rudimentali? Il rischio è proprio quello che le popolazioni indigene possano essere private del loro habitat e trasformarsi in profughi ambientali.

Pianta ora Scopri Treedom Business