Laghi colorati del vulcano Kelimutu. I posti più affascinanti del mondo

Mar 17, 2014 | scritto da:

 

Oggi voglio portarvi in Indonesia, più precisamente all'interno dell'Isola Flores, dove tre laghi colorati di origine vulcanica offrono uno spettacolare panorama, sicuramente più unico che raro. Le loro diverse colorazioni sono dovute alle reazioni chimiche dei minerali presenti nell'acqua e alla fuoriuscita di gas sotterranei composti da biossido di zolfo, anidride carbonica, cloruro d'idrogeno e solfuro.

Questi particolari laghi sorgono sulla cima del vulcano attivo Kelimutu, la cui ultima grande eruzione risale al 1968. La zona si trova infatti nel cosiddetto anello di fuoco, area ad alto rischio sismico.

Non è difficile credere che il luogo sia stato, e che rimanga tuttora, oggetto di numerose credenze locali.

Si narra che il Tiwu Ata Mbupu (lago degli anziani), di colore blu intenso, sia il luogo dove le anime degli anziani si recano per riposare dopo una lunga vita giusta.

Le acque del Tiwu Nuwa Muri Koo Fai (lago dei giovani) sono invece tipicamente verdi, mentre quelle del Tiwu Ata Polo (lago incantato) variano dal rosso al marrone scuro.

Spesso però i tre laghi cambiano colore a seconda del periodo dell'anno, della stagione e del clima; quando ciò accade, la popolazione locale associa la variazione cromatica dell'acqua all'animo mutevole degli spiriti che vi abitano.

Di fronte ad uno spettacolo del genere è davvero difficile rimanere indifferenti alla bellezza che pervade la zona. La ricca vegetazione rende ancora più intensa la sensazione di trovarsi all'interno di un vero e proprio paradiso terrestre. Diventa quindi inevitabile venire travolti dal misticismo che regna in questo luogo, e che, almeno nella mia mente, ricorda tanto le descrizioni di quel locus amoenus abbondantemente trattato nella letteratura antica.

StayGreen

Ti è piaciuto l'articolo? Forse potrebbe piacerti anche adottare un albero!

 

Pianta ora Scopri Treedom Business