Le capsule del caffè inquinano troppo: Amburgo le vieta

Feb 27, 2016 | scritto da:

“What else?”. Chi non ricorda le seducenti parole di George Clooney, scelto come testimonial del noto marchio di capsule di caffè Nespresso che ha fatto sognare migliaia di donne in tutto il mondo.

La città tedesca di Amburgo, però, è convinta che le opzioni siano ben altre e lo scorso mese ha deciso di vietare l'utilizzo di alcuni prodotti e componenti inquinanti all'interno degli edifici dell’amministrazione comunale. Tra le tante cose sono state bandite le cialde del caffè perché contengono plastica e alluminio, materiali difficili da riciclare al punto tale da poter creare grossi problemi all'ecosistema, per non parlare dello spreco di risorse e di energia utilizzate per produrle.

I dipendenti pubblici di Amburgo per bere un caffè dovranno andare al bar, farselo con la moka oppure con la macchina da caffè in grani, ma sicuramente non potranno usare le capsule. La decisione rientra in un ampio programma di salvaguardia ambientale, tenuto conto del fatto che le cialde sono sempre più diffuse: in Germania i caffè ottenuti dalle capsule sono pari a circa un ottavo di quelli venduti nel paese, negli Stati Uniti circa il 13 % della popolazione consuma ogni giorno una tazzina di caffè espresso prodotto con una macchina a cialde, in Europa occidentale nel 2013 la vendita di macchine a capsula ha superato quelle di macchine da caffè filtrato. Ogni giorno in tutto il mondo vengono bevuti in media più di due miliardi di caffè e una buona parte produce rifiuti non riciclabili.

Pianta ora Scopri Treedom Business