Le torri WarkaWater, il progetto per raccogliere acqua potabile in Etiopia

Apr 03, 2014 | scritto da:

 

Il designer italiano Arturo Vittori ha svelato il progetto WarkaWater, un modo rivoluzionario per raccogliere acqua potabile in Etiopia e in altre parti d'Africa. Vittori ha avuto l'idea in un recente viaggio nel nord-est dell'Etiopia, dove la raccolta dell'acqua è spesso pericolosa e richiede un processo incredibilmente lungo. Trovando degli adeguati finanziamenti, spera che le innovative torri WarkaWater, che sfruttano il fenomeno della condensa, forniranno un metodo più affidabile, efficiente e sostenibile di raccolta dell'acqua per le donne locali e per le loro famiglie.

La raccolta dell'acqua è un compito piuttosto arduo e pericoloso. L'onere di solito cade sulle donne della famiglia; il viaggio alla fonte più vicina può richiedere ore, se non tutto il giorno. Inoltre spesso l'acqua raccolta è contaminata e molte donne non hanno altra scelta che portare i loro figli insieme a loro, tenendoli così lontani dalla scuola.

Le torri sono nate pensando alla pianta locale Warka, un grande fico originario dell'Etiopia che viene comunemente utilizzato come luogo di aggregazione della comunità. Il prototipo della torre è alto 9 metri ed è realizzato in steli di giunco o bambù intrecciati a formare un telaio-vaso. All'interno, un materiale plastico in maglia di nylon e fibre di polipropilene agisce come un micro tunnel per ottenere una condensazione giornaliera. Quando si formano le goccioline, queste scorrono lungo la maglia verso il bacino alla base della torre. Si stima che si possa così raccogliere almeno 50 litri di acqua potabile ogni giorno.

"WarkaWater è progettata per fornire acqua pulita e assicurare la sostenibilità ambientale, economica e sociale a lungo termine. Una volta che i locali sapranno come utilizzarla, saranno in grado di insegnare ad altri villaggi e comunità per costruire loro stessi altre torri." Ogni torre costa circa 550 dollari e può essere costruita in meno di una settimana con materiali localmente disponibili.

Vittori spera di costruire due torri entro il 2015, dopo aver trovato dei finanziatori che credano che l'acqua sia un diritto che deve essere garantito a tutti.

 

Photo credits: fondazionemaxxi.it

 

Pianta ora Scopri Treedom Business