Lo strabiliante video di come il Sahara fertilizza l’Amazzonia

Mar 01, 2015 | scritto da:

Si tratta di 22.000 tonnellate di sabbia ricca di fosforo e altri minerali che ogni anno viaggiano sorvolando l’Oceano Atlantico, dall’Africa al Sud America, dove forniscono elementi fertili per la foresta pluviale più grande del mondo, l’Amazzonia. Il video fornitoci dalla Nasa ci spiega questo incredibile fenomeno. E’ stato Hongbin Yu, ricercatore dell'Earth System Science Interdisciplinary Center (ESSIC) dell'Università del Maryland, a condurre la ricerca insieme a un pool di colleghi. Si tratta di un lavoro che dura dal 2007 ed è stato completato grazie al satellite della Nasa Calipso, che ha il raccolto dati utili circa il fenomeno della distribuzione delle polveri terrestri. Il Sahara è il deserto più grande del mondo, si estende per più di 9 milioni di km2, una superficie quasi paragonabile a quella ricoperta dagli Stati Uniti d’America. Ogni anno, col vento, si sollevano dal terreno del Sahara tonnellate e tonnellate di polvere, che attraversano l’Oceano Atlantico e, una parte di essa, si accumula in Amazzonia. Queste particelle di polvere sono più piccole di un decimo del diametro di un capello e quando si sollevano formano delle vere e proprie nubi, talvolta visibili dallo spazio. Tale polvere contiene sostanze nutrienti, tra cui azoto, ferro e fosforo, elemento fertilizzante per eccellenza, che fa bene alle piante ma che si presenta in esigue quantità nelle regioni tropicali. Probabilmente quello che chiamiamo “polmone terrestre” non sarebbe ugualmente prospero senza questo fenomeno. “Viviamo in un mondo piccolo e tutto è connesso”, afferma Hongbin Yu. Un vero miracolo della natura, insomma!

E’ importante stimare l’entità del processo perché è strettamente connesso alle variazioni climatiche. In particolare, a quanta pioggia cade nell’area semi-arida a sud del Sahara, chiamata Sahel. Quando il Sahel è secco e arido il tasso di polvere trasportata nell’anno successivo cresce. Viceversa, quando è stato particolarmente ed inusualmente piovoso, lo stesso tasso diminuisce. In sintesi, il cambiamento climatico influenza la polvere e gli studiosi stanno cercando di capire quanta polvere viene trasportata e qual è il rapporto tra la quantità di polvere e gli indicatori climatici.

Photo credits: vimeo.com

Pianta ora Scopri Treedom Business