Oxygen, l'oasi verde a La Défense di Parigi

Mar 15, 2016 | scritto da:

‘Paris sera toujours Paris! La plus belle ville du monde!’, cantava Maurice Chevalier. E come dargli torto: città dell’amore e ville lumière, con i suoi innumerevoli ponti sulla Senna e quartieri caratteristici, resta da sempre una delle mete preferite per innamorati e non solo. Non a caso è stata scelta dallo studio di design Stephane Malka come città per la loro nuova opera chiamata Oxygen, un’oasi verde di ossigeno situata nel più importante quartiere finanziario, La Défense.

La proposta dello studio è di trasformare un ponte a cavallo del fiume Senna in un rigoglioso ‘tetto verde’ completo di giardini e ristoranti per un totale di 1.500 metri quadri. Data la posizione elevata, sarà facilmente visibile e la sua forma semicircolare, che gli architetti paragonano alla prua della nave de La Défense, servirà come porta d’ingresso al quartiere, ma anche come punto di raduno della promenade Le Grand Parvis.

 

 

Lo stile della progettazione si rifà allo stile dei giardini romantici del diciannovesimo secolo, con un’estetica più contemporanea, creando un parco mimetico, una miscela tra architettura e paesaggio cittadino tipicamente parigino. E chiamandosi Oxygen, sarà anche eco-friendly: i ristoranti e i chioschi facenti parte del progetto saranno prefabbricati off-site e installati in loco per ridurre al minimo rumore e inquinamento. L’ossigeno vero invece, sarà dato dalla variegata gamma di cespugli ed erbe che riempiranno il giardino diventando anch’essi elementi architettonici.

Pianta ora Scopri Treedom Business