Perché la mimosa è il fiore per la Festa della Donna

Mar 02, 2015 | scritto da:

La prima celebrazione per la "Festa della donna" in Italia avvenne l'8 marzo del 1946 e fu organizzata dall' UDI (Unione Donne in Italia) .

In quei giorni l'Italia era appena uscita della guerra, l'occupazione straniera era finita, ma il nostro paese non era ancora una repubblica. Le donne avevano ottenuto il diritto di voto, ma non avevano ancora avuto l'opportunità di esercitarlo. Questo non aveva impedito a molte di loro, di essere state molto importanti nel movimento di resistenza durante la guerra.

Furono tre ex combattenti, Teresa Noce, Rita Montagnana e Teresa Mattei, a scegliere i fiori di mimosa come simbolo per la "Giornata internazionale della donna di lotta e di festa" ( questa era la definizione originale).
La mimosa fu scelta  non per un significato simbolico particolare, ma perché è un fiore che sboccia presto, alla fine dell'inverno, vale a dire in questo momento dell'anno. "Noi, giovani donne ( ...) abbiamo pensato che le mimose in questo periodo sono abbondanti e disponibili a quasi costo zero ... ".

I fiori della mimosa fiori rimangono tutt'ora il simbolo più luminoso, colorato e accessibile per questa giornata della donna, nonostante l'uso consumistico un pò triste che ne è stato fatto in questi anni.

Photo credits: wikipedia.com

Pianta ora Scopri Treedom Business