Realizzata in Francia la prima strada solare

Jan 12, 2017 | scritto da:

Ne avevamo già parlato qui, quasi un anno fa. 1 Km lastricato con 2800 metri quadri di pannelli solari. Sono questi i numeri della prima strada solare francese inaugurata poco prima di Natale dal Ministro dell’Ambiente Ségolène Royal. Per il Paese della Tour Eiffel, questo è un considerevole salto in avanti nel campo delle energie rinnovabili e anche un’operazione unica al mondo.  

Non è la prima volta che si sente parlare di soluzioni simili per quanto riguarda le vie di comunicazione stradali. Nel giugno 2016, la Svezia aveva inaugurato la prima autostrada elettrica, ma i 2km interessavano solo i mezzi pesanti ibridi (alimentati a elettricità come i filobus). Anche Germania e Olanda nel 2014 avevano realizzato piste ciclabili a pannelli solari; mentre la startup Veranu l’anno scorso ha proposto di ricoprire le strade con delle speciali mattonelle capaci di convertire l’energia cinetica dei passi dei pedoni in energia elettrica pulita. Ma quella francese supera i precedenti esperimenti fatti in questo campo: per la prima volta tutti i mezzi di trasporto la potranno percorre, sia automobili sia camion, generando tutti energia pulita

A essere stato lastricato con pannelli solari, composti di piccole celle di 15 centimetri di lato, che vanno a costituire una sottile superficie in grado di trasformare l’energia solare in elettricità, è stato un tratto della statale RD5 nei pressi di Tourouvre au Perche, Normandia. La tecnologia, soprannominata Wattway, è resistente anche alle sollecitazioni del traffico ed è in grado di provvedere al fabbisogno energetico per una cittadina poco distante da lì di circa 3000 abitanti. La produzione di energia elettrica della strada con tali pannelli è stata stimata a 800 kWh in media al giorno.

L’entusiasmo di questo passo avanti verso le energie pulite è però frenato dall’ammontare della spesa e dai tempi necessari per la realizzazione dell’opera: cinque anni durante i quali lo Stato francese ha sborsato circa 5.2 milioni di euro per portare energia a quello che di fatto rappresenta solo l’8% della popolazione francese. I costi particolarmente alti degli speciali pannelli solari dipendono dal fatto che questi ultimi devono svolgere anche la funzione di sostituto dell'asfalto, consentendo una circolazione dei veicoli in sicurezza. Nonostante ciò, Colas, l'azienda che si è occupata di realizzare la strada, spera di poter ridurre i costi di produzione dei pannelli e ha confermato di aver già in cantiere altri 100 progetti di strade a pannelli solari


Pianta ora Scopri Treedom Business