Rifiuti trasformati in imballaggi

Oct 23, 2015 | scritto da:

Il settore alimentare è sempre più impegnato sul fronte della sostenibilità ambientale, dalle fasi di produzione fino alla vendita. L’obiettivo di alcuni grossi marchi è quello di limitare la propria impronta ecologica diminuendo i consumi, le emissioni inquinanti, la produzione di scarti e progettando packaging del tutto innovativi.

Tesco e Waitrose, due famose catene alimentari britanniche, hanno lanciato le cosiddette confezioni upcycled per ridurre la sovrabbondanza di rifiuti. A partire da questo mese, i clienti Tesco hanno la possibilità di acquistare prodotti in sacchetti di plastica riciclati ma resistenti, ottenuti dagli scarti provenienti dall'azienda stessa. L'immondizia viene raccolta, smistata e trasformata in shopper monouso.

Contemporaneamente anche Waitrose ha creato un nuovo imballaggio per le uova che farà risparmiare 77 tonnellate di legno all'anno. Il moderno packaging di colore verde è composto per metà da loglio (una pianta graminacea) e per metà da carta riciclata. I contenitori, riutilizzabili al 100%, hanno la stessa forma e funzionalità delle normali confezioni, ma usano il 60% in meno di acqua durante la produzione e generano il 10% in meno di CO2.

Il risultato? Prodotti più 'green', facili da smaltire e a scarso impatto ambientale.

Pianta ora Scopri Treedom Business