Stop all'allergia. 5 cose che migliorano la qualità dell'aria

Apr 23, 2014 | scritto da:

 

Ecco alcuni semplici modi per contribuire a migliorare la qualità dell'aria all'interno della tua casa, impedendo agli allergeni esterni di entrare. In questi giorni, Madre Natura dà davvero il meglio di sè stessa per stupirci con la sua bellezza: le fioriture, le gemme, gli uccelli, i brillanti raggi del sole, sono tutti segni della vita che riprende dopo l'inverno. Ma insieme ai mille splendori della primavera arrivano i più indesiderabili effetti collaterali: starnuti, "tirate" su col naso, respiro sibilante, tosse, prurito e naso che gocciola.
 
I "colpevoli", dietro l'abbondanza di allergeni dispersi nell'aria, sono gli alberi, le erbe e erbacce che fanno solo quello che la natura impone loro: concimare altre piante. 
Per coloro che soffrono di gravi allergie primaverili, ritirarsi in casa è a volte l'unica soluzione, ma alcuni allergeni esterni microscopici trovano un modo subdolo per entrare nella tua abitazione, dove si uniscono alle allergie di tutto l'anno come quelle per i peli di animali domestici, muffe e acari della polvere.
Così non c'è nessun posto sicuro per chi soffre di allergie stagionali? Non temere - ci sono alcuni modi per contribuire a migliorare la qualità dell'aria, impedendo agli allergeni esterni di entrare e mantenendo gli allergeni interni sotto controllo.

  • Occhio allo zerbino: la sua funzione primaria dovrebbe essere quella di intrappolare il fango e accogliere gli ospiti, lo zerbino è anche un'arma nel prevenire potenziali allergeni. Prendi la sana abitudine di pulire approfonditamente le scarpe prima di entrare oltre la soglia e assicurati di pulirlo molto spesso. Detto questo, è anche saggio togliere le scarpe una volta all'interno, in modo che qualunque cosa sia rimasta sul fondo non si muova con te in tutta la casa.
  • Resisti alla tentazione di spalancare la "tu -sai-cosa": appena inizia il bel tempo è un impulso comune spalancare le finestre per cambiare aria. Questo gesto però è anche un invito per i pollini. Le giornate ventilate sono particolarmente privilegiate per le invasioni di allergeni domestici. Quindi, non importa quanto sia difficile, coloro che soffrono di allergie stagionali dovrebbero mantenere quelle porte e finestre ermeticamente chiuse. 
  • Stop all'umidità: gli allergeni domestici comuni, quali muffe e acari della polvere assorbono l'umidità e prosperano in ambienti umidi. Gli esperti raccomandano di mantenere i livelli di umidità in casa al 50 per cento o meno: i livelli di umidità possono essere regolati attraverso l'uso di deumidificatori e, durante i mesi più caldi, con aria condizionata .
  • Rinuncia a Fido: non è facile dirti questo, ma non c'è davvero niente da fare. Coloro che sono allergici ai peli di animali domestici, non importa quanto amino gli animali, non dovrebbero introdurre un animale con pelliccia o piume nella loro casa. 
  • Tieni i mozziconi fuori: qui non servono molte spiegazioni. Non fumare - o non permettere a chiunque altro - di fumare all'interno della tua casa. Il fumo passivo può compromettere gravemente la qualità dell'aria ed è collegato all'asma con una varietà di altri problemi per la salute.  
Pianta ora Scopri Treedom Business