Tra i fornelli non si butta via niente: l’eco-cucina si fa con gli scarti!

Mar 29, 2016 | scritto da:

Hai mai pensato a quanto cibo finisce ogni giorno nel secchio dell’umido? Oltre agli avanzi e agli alimenti andati a male, infatti, la spazzatura di casa si riempie di scorze, foglie, gambi e torsoli che potrebbero essere utilizzati per preparare ricette semplici e gustose.

Cucinare con gli scarti organici è un’idea che, da qualche tempo, ha una certa risonanza sui blog gastronomici, sui libri di cucina e persino nelle case. Le motivazioni sono da ricercarsi nella sempre più crescente attenzione all'eco-sostenibilità.

Così, curiosando in rete mi sono imbattuta nel sito di una giovane appassionata di cucina, Julie Resnick, co-fondatrice di feedfeed, una comunità internazionale di persone che amano cucinare e condividere pensieri, consigli e ricette sui social media con l'hashtag #feedfeed per ridurre l’impatto ambientale tra i fornelli. In cucina non si butta via proprio niente: frutta e verdura possono essere usate letteralmente 'dal gambo alla radice', nulla escluso. Come? Le ricette proposte sono tante, tutte diverse e suddivise per categorie.

Il thé di arance e mele è senza dubbio la mia preferita e per farla servono 6 bucce e torsoli di mele, 5 tazze d'acqua, il succo di un'arancia grande e una stecca di cannella. Per la preparazione è sufficiente mettere tutti gli ingredienti in una casseruola, portare a ebollizione, lasciare cuocere a fuoco lento per circa 15 minuti, filtrare con un colino e servire. Se vuoi conoscere altre ricette eco-sostenibili non ti resta che andare sul sito feedfeed e scegliere quella che più ti piace.

Pianta ora Scopri Treedom Business