Tra le 'Storie d'impresa [av]vincenti' c’è anche la nostra

Jan 23, 2017 | scritto da:

Tutto ha una storia: ce l’hanno gli oggetti che ti circondano, le persone che incontri, i luoghi che visiti e sì, di storie sono fatte anche le imprese che popolano i mercati di oggi e di sempre. Molti sono i modi per raccontarle: ci si affida alle parole, alle immagini o ai fatti per ripercorrere le tappe che hanno fatto grande un’azienda la cui evoluzione viene intrecciata a quella delle persone che vi ci sono impegnate. In un’epoca in cui, più di ogni altra, la parola storytelling è usata e talvolta abusata, non è facile trovare una via originale ed efficace per trasmettere l’excursus di un progetto aziendale.  

A riuscirci, per la terza volta consecutiva, è 'Storie d'impresa [av]vincenti', il progetto di storytelling letterario marchiato Mamma, che impresa! che mira a raccontare, attraverso le penne di nove scrittori e narratori professionisti, le storie di altrettanti case study professionali.

Nel volume che puoi scaricare - gratuitamente - su Amazon o su Bookrepublic, quest’anno ci siamo orgogliosamente anche noi di Treedom. A romanzarci e raccontarci è stata Antonella Zanca, milanese, che scrive sui blog letterari Sdiario e Blonk e che, sul suo ‘Gli incroci della Zanca', invece, fotografa in poche righe la vita che incontra. 'Ventitré e trentadue' è il titolo che ha dato al suo racconto su di noi che parla di promesse, di nuovi inizi e di terre lontane e complicate come quelle su cui spesso i nostri alberi trovano la terra nella quale poter crescere.

Oltre alla nostra, 'Storie d'impresa [av]vincenti', ospita anche quella di Bibak - di cui vi abbiamo parlato qui qualche mese fa - scritta da Lorenzo Mazzoni; quella di CharityStars a opera di Milena Prisco; quella di Friendz scaturita dalla capacità analitica e narrativa di Rossella Canevari e poi ancora troviamo il racconto di Maria Elena Casanova su Petme e di Tiziano Marelli su Prenotauncampo. Chiudono il cerchio Fernando Coratelli che ha raccontato l’impresa di Soundreef, il progetto che sta facendo tremare gli equilibri di un colosso come la SIAE; Annarita Briganti che si è dedicata a Tastd e Piersandro Pallavicini che ha profuso i suoi sforzi per la storia di Tensive.

La prefazione del volume è affidata a Matteo Sarzana, CEO di Deliveroo, la startup che ha rivoluzionato il mondo del food delivery, e recita così “9 storie che saranno solo l’incipit di una lunghissima avventura” perché, citando Jerome Bruner, “Le avventure accadono a chi sa raccontarle”.

Il libro verrà presentato ufficialmente domani, martedì 24 gennaio, a Milano: puoi seguire l’evento di presentazione live sul nostro account Twitter a partire dalle ore 18:00.

Pianta ora Scopri Treedom Business