Turismo sostenibile: quali sono le mete più ambite del 2017?

Jan 05, 2017 | scritto da:

Ami il nostro Pianeta e vuoi avere la possibilità di vedere tutto ciò che ha da offrire senza avere un impatto negativo sull'ecosistema? Negli ultimi anni si sta diffondendo sempre più l’ecoturismo, una nuova forma di vacanza ecologica per chi ama la natura e vuole viaggiare in modo responsabile, conservando e rispettando l'ambiente naturale e la cultura del luogo, sostenendo e contribuendo alla crescita economica e al benessere della popolazione locale. Eco Companion presenta 6 delle destinazioni di ecoturismo più importanti al mondo per il nuovo anno appena iniziato:

La Foresta Amazzonica

Estesa su gran parte del Brasile, della Colombia, del Perù e in altre aree del Sud America, la Foresta Amazzonica si protrae per oltre 1,4 miliardi di acri ed è la più grande foresta del mondo. Ricca di più di 10 milioni di specie di piante e animali, è il sogno di ogni amante della natura, eppure questo habitat e questa vasta gamma di specie sono in pericolo. Si stima che ogni secondo un'area delle dimensioni di un campo da calcio venga distrutta, il che significa che un sacco di bradipi, giaguari e scimmie ogni secondo perdono la loro casa. L'ecosistema della Foresta Amazzonica in sé è così fragile che questi cambiamenti rendono difficile la sopravvivenza di molte specie. Visitare l'Amazzonia è sulla lista delle cose da fare ma, senza sforzi per conservarla, questa foresta magica rischia di non esistere più.  


Le isole Galapagos

Antiche tartarughe giganti, pinguini che prendono il sole e iguane che nuotano? Solo nelle isole Galapagos si può trovare un accostamento così bizzarro di animali che vivono fianco a fianco. Queste isole vulcaniche si trovano a 600 miglia al largo della costa dell'Ecuador e sono famose in tutto il mondo per le specie uniche che le abitano e le sorprendenti scoperte scientifiche legate ad esse. Eppure la ricca diversità della vita marina ha portato alla pesca industriale illegale e le famose creature dell'isola hanno reso la zona così popolare tra i turisti tanto che questo affascinante arcipelago e gli ecosistemi fragili al suo interno sono in pericolo. 


L'isola del Borneo

Borneo, l'isola più grande dell'Asia, ha molto da offrire! La foresta pluviale del Borneo ha 140 milioni di anni, il che la rende una delle più antiche della Terra. Con 15.000 specie di piante e sette diverse ecoregioni, c'è una quantità enorme di natura e fauna selvatica, a cui si aggiungono ogni giorno le nuove e affascinanti specie appena scoperte. A differenza di qualsiasi altro luogo, si possono trovare elefanti, leopardi nebulosi, rinoceronti e tigri che vivono tutti insieme. Eppure alcuni di questi animali rari sono minacciati dalla deforestazione e dal bracconaggio nella zona. Questa foresta pluviale è anche una delle ultime case rimaste all'orango del Borneo in via d'estinzione, che ha perso il 55% del suo habitat negli ultimi 60 anni. 


La Svezia

Come parte del suo impegno per la sostenibilità, la Svezia ha introdotto non una ma ben due diverse organizzazioni dedicate all'ecoturismo: un volo charter e Nature's est, un marchio di qualità ecologica che certifica agenzie di viaggio. Durante tutto l'anno, se si desidera, si può fare kayak attraverso i laghi vitrei, partire per un safari in Svezia occidentale o andare su una slitta trainata da cani su una cima innevata, c'è un'avventura per tutti. Molti potrebbero pensare che la Svezia sia più una destinazione invernale, ma la campagna svedese è una bellezza da ammirare nei mesi estivi. È possibile partecipare insieme alla gente del posto al foraggio dei frutti di bosco nella foresta o fare un tuffo in un lago freddo. Grazie all'istituzione svedese infatti ognuno è libero di fare escursioni in tutto il Paese, ovunque lo si desidera, a patto che tutto rimanga com'é. Ma la Svezia non è soltanto la patria della natura e della tranquillità. Se siete in cerca di incontri con animali e di una scarica di adrenalina, allora siete nel posto giusto: husky, ghiottoni, orsi bruni, alci, linci e molto altro ancora. 


Kerala, India

Chi non vorrebbe visitare il Paese di Dio? Questo è il nome comunemente dato a Kerala, un paradiso tropicale nel sud dell'India. Stretta tra la costa del Mar Arabico e le catene montuose lussureggianti dei Ghati occidentali, è diventata una delle mete turistiche più popolari in Asia. Le spiagge e le lagune rendono Kerala di rara bellezza. All'interno dei boschi di Ghat, ci sono incredibili parchi nazionali e riserve naturali dove è possibile trovare le tigri del Bengala, gli elefanti indiani, i leopardi e i rinoceronti, così come una delle farfalle più rare del mondo: la Travancore Evening Brown. Qui c'è anche un arbusto che fiorisce solo una volta ogni 12 anni! Oltre alle spiagge e alle foreste, Kerala offre numerosi altopiani che emanano profumo di caffè, tè e cardamomo e rivitalizzanti percorsi di trekking. 


Tortuguero, Costa Rica

Benvenuti nella terra delle tartarughe, un villaggio su una piccola isola di sabbia in Costa Rica. Nonostante le sue dimensioni, la Costa Rica contribuisce a più del 5% di eco-diversità del Pianeta ed è famosa per essere sede di esotici animali, come il bradipo tridattilo, la scimmia cappuccina e l'ocelotto, un gatto selvatico circa il doppio delle dimensioni di un normale gatto domestico. È la destinazione da sogno per tutti coloro che amano la fauna selvatica e si preoccupano per l'ambiente. Tortuguero ha una popolazione di 1.200 persone, è raggiungibile solo in barca o in aereo ed è sostenuta quasi interamente dall'ecoturismo. Durante l'estate, è possibile assistere a scene di ispirazione, come le tartarughe marine verdi che depongono a riva le uova. C'è anche un parco nazionale che è sede di 11 diversi tipi di habitat che offrono una vasta gamma di biodiversità sul bordo della costa caraibica.  



Pianta ora Scopri Treedom Business