Ubari Lakes, oasi salate tra le dune

Jun 10, 2015 | scritto da:

In Libia, nella regione desertica di Fezzan, nel sud ovest del paese, si trovano gli Ubari lakes, laghi salati che interrompono il mare di sabbia che si estende tutto attorno per chilometri e chilometri. Il paesaggio circostante è quello tipico del deserto libico e del Sahara nord Africano ed è perciò caratterizzato da imponenti ed infinite dune di sabbia e da un’aridità estrema. Ecco perché la presenza di questi laghi risulta una totale anomalia in grado di creare un paesaggio unico e spettacolare: gli Ubari Lakes hanno lo stesso aspetto delle oasi tradizionali desertiche ma si tratta di acque estremamente salate, addirittura cinque volte più salate di quelle del mare. Questo perché 200 mila anni fa questa zona era tutt’altro che desertica, anzi era umida e fertile e attraversata da numerosi fiumi e laghi tra cui l’imponente lago di Megafezzan, grande quanto la attuale Repubblica Ceca. A partire da 5000 anni fa questa zona ha iniziato a prosciugarsi, il clima circostante ha iniziato la trasformazione che lo ha portato ad essere quello attuale ed il lago è sostanzialmente sparito.

 

Nel suo prosciugamento, però, il lago di Megafezzan ha voluto lasciare delle tracce, infatti sono rimasti questi piccoli laghetti sparsi come ultimo baluardo a testimonianza della fertilità di questa regione in un passato antichissimo. Attualmente ci sono circa 20 laghi nel deserto di Ubari, sono tutti poco profondi (tra i 7 e i 32 metri) e terribilmente salati dal momento che, non conoscendo ricircolo di acqua e non potendo integrare il loro bacino idrico, hanno un’alta concentrazione di sali minerali nelle acque. Nonostante questo i laghi salati di Ubari sono in grado di ospitare forme di vita, a partire dalle alghe rosse che ogni tanto ne colorano le acque.

Pianta ora Scopri Treedom Business