Un mondo più caldo è un mondo più violento. E povero.

Nov 16, 2016 | scritto da:

Pianeta Terra, 2100. Immaginiamo due possibili scenari: nel primo, le strategie adottate per contrastare il cambiamento climatico hanno avuto successo e l’aumento della temperatura è tenuto sotto controllo. Nel secondo, il fallimento delle politiche ambientali ha permesso al riscaldamento globale di crescere indisturbato.

Ebbene, in quest’ultima ipotesi, a cosa potrebbe assomigliare il nostro Pianeta? Nessuno lo sa con certezza, ma parlando a EmTech MIT 2016, Solomon Hsiang, professore di politica pubblica presso l'Università della California, Berkeley, ha presentato i risultati elaborati sulla base della sua recente analisi dei dati economici e climatici che cominciano a definire più chiaramente come sarà il mondo se le temperature continueranno ad aumentare di questo passo. Il riscaldamento globale danneggerà gravemente i raccolti agricoli e la salute umana e ridurrà in modo significativo la crescita economica complessiva: il PIL mondiale sarà ridotto del 23% entro la fine del secolo se il cambiamento climatico continuerà ad avanzare senza sosta. Questo calo della produzione economica colpirà duramente il 60% della popolazione povera. In tal modo, verranno sicuramente aggravate le disuguaglianze tra i Paesi ricchi e i Paesi poveri secondo uno schema piuttosto semplice.


I gradi in più, infatti, possono rivelarsi un vantaggio per i paesi ricchi del Nord (come ad esempio l'Europa settentrionale), che generalmente sono quelli con un’economia più fiorente e centrata sui servizi piuttosto che sull’agricoltura, mentre rappresentano una difficoltà per le regioni più calde vicino ai tropici (come ad esempio gran parte dell'Asia meridionale e dell'Africa) che sono anche le più povere. L’impatto è molto maggiore di quanto finora previsto e non riguarda solo i paesi poveri. E qui sta la novità: il clima del prossimo futuro metterà in crisi anche le società più ricche. Dalla ricerca è emerso che la temperatura è immensamente influente sui diversi aspetti della nostra vita. Temperature estremamente calde, infatti, hanno un forte impatto negativo su tutto, dalla produttività alla mortalità infantile fino ad arrivare alla violenza individuale e di gruppo.

Tuttavia, le nuove tecnologie e la maggior disponibilità di dati permettono, per la prima volta, di capire in anteprima quali saranno i cambiamenti economici e sociali legati al clima al fine di ridurre al minimo i danni e decidere in che tipo di mondo vogliamo vivere. 

Pianta ora Scopri Treedom Business