Water Saving e rispetto ambientale per la nuova collezione di Elena Mirò

Mar 15, 2016 | scritto da:

C’è un’azienda, ad Alba, che dal 1947 si occupa di stile, di moda e di tendenze. Si chiama Miroglio Textile e fa parte del Gruppo Miroglio, così come anche Elena Mirò che proprio in questo 2016 compie i suoi primi, fierissimi, 30 anni.

Per festeggiare ha lanciato, proprio poche ore prima dell’inizio della fashion week milanese dello scorso febbraio, una collezione realizzata in collaborazione con il famoso fotografo di moda Gian Paolo Barbieri, la prima in assoluto in cui le immagini di un artista hanno trasformato i capi in vera e propria arte-à-porter.

La capsule collection floreale - che vedi nelle foto qui sopra e qui sotto - prende vita da tre soggetti fotografici declinati su caftani, tuniche, borse e foulard realizzati, appunto, con i tessuti Miroglio Textile che, ormai da qualche anno a questa parte, coniugano l’esperienza e il know how conquistato nel tempo con la voglia e la capacità di saper guardare avanti.

 

 

Si chiama E.volution la nuova filosofia dell’azienda di Alba che unisce tecnologie di ultima generazione, responsabilità ambientale e alti livelli di creatività nella produzione di tessuti per la moda. Si tratta, in pratica, di un modo nuovo di concepire la stampa dei tessuti, in cui l’uso equilibrato del colore e l’impiego di tecnologie innovative riducono al minimo l’impatto ambientale.

L’uso dell’acqua viene infatti abbassato fino al 90% per metro lineare di tessuto stampato (si parla quindi di water saving), riducendo di conseguenza le emissioni di CO2 fino al 25% e l’utilizzo di energia di circa il 37%.

Per maggiori informazioni sulla nuova collezione di Elena Mirò con Gian Paolo Barbieri il link è www.elenamiro.com/it/fioridibarbieri.html mentre per conoscere meglio la filosofia E.volution di Miroglio Textile puoi cliccare qui.

 

Questo post è stato scritto in collaborazione con Miroglio Fashion

Pianta ora Scopri Treedom Business