WaveSpring, la boa che produce elettricità sfruttando le onde del mare

Apr 15, 2016 | scritto da:

Il mare, con le sue onde, è sempre in movimento e proprio per questo rappresenta una fonte di energia pulita e potenzialmente infinita. In molti hanno tentato di sfruttare appieno le sue potenzialità e la società svedese CorPower Ocean sembra avercela fatta con risultati senza precedenti. Lo strumento messo a punto si chiama WaveSpring ed è un'innovativa boa galleggiante di circa otto metri di diametro ancorata al fondale marino in grado di immagazzinare l'energia delle onde (sia di quelle in superficie, sia di quelle provenienti dalla profondità del mare) grazie a uno speciale convertitore di fase.

Oscillando in risonanza con esse, WaveSpring amplifica la propria capacità di catturare il movimento e di conseguenza l’energia prodotta: una singola boa in mare aperto è in grado di generare circa 250 kilowatt di potenza, abbastanza per coprire il fabbisogno elettrico di 200 abitazioni. CorPower sostiene che la sua invenzione sia tre volte più efficiente rispetto ai dispositivi attualmente in commercio e stima che ben il 20% del totale di energia elettrica sulla terra potrebbe essere alimentata attraverso il moto ondoso.

Poiché l’oceano è sempre in movimento, questo tipo di energia potrebbe essere più efficiente di quella solare o eolica (che soffrono quando le condizioni non sono favorevoli). Inoltre è pulita esattamente come le altre rinnovabili e produce zero emissioni di anidride carbonica. Finora un prototipo in scala ha superato a pieni voti i test e le sperimentazioni effettuate e la società ha dichiarato l’intenzione di portare sul mercato i primi WaveSpring entro il 2020.

 

Pianta ora Scopri Treedom Business