YoRoom, lo spazio di coworking socialmente sostenibile

Oct 03, 2016 | scritto da:

Se un tempo potevano intimorire, oggigiorno sono la realtà di molti lavoratori specialmente freelance. Sono i coworking, spazi di lavoro condivisi da più professionisti e nati a San Francisco nel 2005. In Italia predominano nel Nord – sono ormai 190, 90 nel Centro, ‘solo’ 40 nel Sud – e proprio a Milano, quartiere Isola, in una delle zone della città recentemente riqualificate e maggiormente in crescita, è stato inaugurato lo scorso 23 settembre un nuovo coworking: Yoroom. Il suo requisito in più tale da renderlo unico? È socialmente sostenibile

L’idea arriva da Luca Diodà, giovane milanese, formazione da economista e ricercatore presso le Nazioni Unite, forte sostenitore della responsabilità sociale della comunità. In uno spazio di 1.000 metri quadri, all’interno di un ex opificio completamente ristrutturato secondo i canoni dell’architettura sostenibile, Yoroom potrà accogliere 60 coworker. Soprattutto, sarà in questo spazio che cercherà di portare a compimento il suo obiettivo più importante: contribuire alla costruzione di una comunità socialmente responsabile facendo impresa, creando sviluppo, sostenendo l’economia e creando un impatto concreto sulla vita delle persone con cui entrerà in contatto

Per riuscirci Yoroom ha assunto lo status giuridico di Benefit Corporation (proprio come noi di Treedom!) ovvero una società che fornisce un significativo contributo allo sviluppo, all’ambiente e al sociale, perseguendo finalità di beneficio comune e operando in modo responsabile, sostenibile e trasparente. In generale, le B Corp operano in base a paradigmi nuovi rispetto alle normali imprese: utilizzano modelli di gestione innovativi, non mirano meramente al profitto e lavorano per generare un impatto positivo non solo per se stesse e per i propri clienti, ma anche per dipendenti, fornitori e per i membri della comunità in cui si trovano ad operare. Il core business diventa allora la creazione di valore condiviso in grado di generare un impatto positivo. 

Forte di questa sua forma giuridica, Yoroom vuole sostenere soprattutto i nuovi progetti imprenditoriali provenienti dai più giovani. In questo senso, a breve verrà lanciata una call per talenti, progetti e imprese under 35 – denominata YO-Young Organizations – e verranno offerte loro postazioni di lavoro gratuite, supporto economico e possibilità di accedere a finanziamenti utili a sostenere le proprie idee. Il bando selezionerà e promuoverà la nascita di startup in ambiti diversi, ma tutte ispirate a modelli imprenditoriali responsabili. Obiettivo ultimo: creare all’interno di Yoroom uno scambio virtuoso di competenze a beneficio della collettività. 

A supporto dell’identità sociale del nuovo spazio, e per sottolineare maggiormente la sua mission, Yoroom ha attivato anche delle collaborazioni con alcuni tra gli attori più importanti in tema di impatto sociale, tra cui Human Foundation, Ashoka, Nativa e ospiterà gratuitamente un’organizzazione che si occupa di migrazione e rifugiati. 

Per conoscere prezzi, eventi, bandi e news: www.yoroom.it.

Pianta ora Scopri Treedom Business