Zafferano, l'ingrediente dal prezzo stellare

Jan 02, 2015 | scritto da:

Lo zafferano che si ricava dalla pianta di croco è uno degli ingredienti più costosi al mondo non solo per la rarità ma anche e soprattutto per le modalità di coltivazione e di raccolta: servono distese di terreno vastissime ed una meticolosità unica in ogni fase della produzione. Caratterizzato dal suo colore rosso accesso lo zafferano è il pistillo dei fiori di croco che invece hanno una colorazione viola molto vivace e sono coltivati in medio Oriente e nei paesi del Mediterraneo, prevalentemente in Iran (il maggior produttore che copre circa l’85% della produzione totale), ma anche in India, Kashmir, Marocco, Grecia, Spagna e Italia.

A rendere questa spezia così pregiata è la lavorazione manuale e artigianale che sta alla base della sua coltivazione, basti pensare che i pistilli dei fiori di croco devono essere staccati manualmente con premura e delicatezza e che la raccolta può avvenire solo nelle prime fasi del mattino o al tramonto quando il fiore si schiude. La raccolta dura circa 25 giorni ed avviene soltanto una volta all’anno, tra settembre ed ottobre. Si tratta di un lavoro artigianale molto lungo che però risponde ad una tradizione millenaria particolarmente remota: le prime testimonianze di uso dello zafferano in cucina sembrano risalire addirittura a Virgilio e Plinio in Vecchio ( I sec a.C. – I sec. d.C.) che parlano del croco sia come condimento che come spezia dalle ottime proprietà medicinali.

Vediamo ora quanto può costare questo “oro rosso” dei nostri giorni. Per ottenere un kilo di zafferano sono necessari i pistilli di 120.000 fiori ed il prezzo si aggira intorno alla incredibile cifra di 12.000 euro al Kilo!

Pianta ora Scopri Treedom Business