We grow trees and equality

Jun 01, 2022 | scritto da:

Che cosa c’entrano gli alberi con l’uguaglianza? 

Più di quanto pensiate. Perché istruzione e reddito, due ingredienti fondamentali per combattere le disuguaglianze tra Paesi e all’interno dei Paesi, possono derivare anche, sorprendentemente, dal piantare alberi.

Scopri come lavoriamo e unisciti a noi nella campagna per l’Earth Day e il World Environment Day 2022, in occasione della quale vogliamo regalare tanti nuovi alberi al pianeta. Per questo, per ogni albero che sarà piantato da voi durante i giorni che vanno dal 22 aprile al 5 giugno 2022, noi ne pianteremo un altro e te lo regaleremo dopo la fine della campagna*. L’obiettivo è di arrivare a 20.000 nuovi alberi piantati. 10.000 da voi e 10.000 da noi. Che ne dici, ci stai? E allora unisciti alla campagna e pianta il tuo albero, noi ne pianteremo un altro per raddoppiare il tuo impegno.

SCOPRI LA CAMPAGNA

Lavorare per l’uguaglianza significa assicurarsi che ad ogni individuo vengano offerte le stesse opportunità di godere della propria vita e dei propri talenti, indipendemente da dove quell’individuo è nato, da quale sia il suo sesso, la sua religione, la sua nazionalità o il suo orientamento sessuale. 

Questa è una convinzione che ci accompagna ad ogni tappa della realizzazione dei nostri progetti agroforestali, e che si concretizza in modi diversi a seconda delle aree in cui interveniamo. Pensiamo ad esempio all’uguaglianza di genere: spesso le donne incontrano più difficoltà degli uomini ad ottenere finanziamenti o finalizzare transazioni commerciali. Piantare alberi in sistemi agroforestali è una soluzione che richiede poche risorse iniziali, e permette nel lungo periodo di ripristinare la fertilità del suolo e aumentare la produzione agricola. Inoltre, in questi contesti, è più facile per le donne mantenere il controllo della commercializzazione e del reddito generato dalla vendita di questi frutti (come l’Avocado, il Mango o il Safou).

 

IMG_3216

La comunità indigena Wiwa nella Sierra Nevada di Santa Marta, in Colombia partecipa attivamente ai progetti Treedom

In altri casi, promuovere l’uguaglianza significa coinvolgere le minoranze etniche. È il caso della comunità indigena Wiwa nella Sierra Nevada di Santa Marta, in Colombia, a cui sono stati affidati moltissimi nuovi alberi da piantare e curare. Discendenti diretti del popolo Tairona, che abitava queste terre nel 200 a.C., gli Wiwa vivono molto isolati, in una zona raggiungibile solo a piedi dopo cinque lunghe ore di sentieri sterrati in mezzo alla foresta. Attraverso i progetti Treedom, partecipano a sessioni di formazione su come costruire i vivai, praticare gli innesti e prendersi cura degli alberi nel lungo periodo, costruendosi un futuro più sostenibile sia dal punto di vista ambientale che economico. 

Ecco perché facendo crescere gli alberi, facciamo crescere anche l’uguaglianza. Diversificare le colture e le fonti di reddito, offrire formazione e soluzioni ambientali di lungo periodo, significa creare opportunità, contribuire all’indipendenza economica delle comunità rurali, e preparare un futuro dove sostenibilità e uguaglianza sono due facce della stessa medaglia.

SCOPRI LA CAMPAGNA

* l'altro albero che pianteremo e ti regaleremo potrebbe non essere della stessa specie di quello che hai scelto di piantare.

Link

. https://blog.treedom.net/it/inside-the-nursery-it
. https://blog.treedom.net/it/treedom_explained_grafting
. Il ruolo delle donne nell'agricoltura nei paesi in via di sviluppo
. Con le Donne del Guatemala insieme ad Amka
. Su El Pais un reportage su Treedom in Guatemala
. Nessun futuro sostenibile, senza parità di genere. Intervista ad Ann Degrande

Pianta ora Scopri Treedom Business